LOADING

Type to search

Guerra FIBA-Eurolega e quel derby a Bologna (forse) in Serie A

Luigi Liguori 30 Giugno 2016
Share

E' proprio il caso di dirlo: tra i due litiganti il terzo gode. Forse anche il quarto ed il quinto. La guerra FIBA-Eurolega porterà, nel caso in cui non si trovasse un accordo, ad un ridisegnamento della mappa del basket europeo. Con la Grecia che ha già ricevuto una che va a sollecitare la squalifica dell'AEK Atene, non si esclude che presto la Federazione Italiana Pallacanestro, possa ricevere l'identica lettera. In quella che sembra un'ipotesi grottesca con un campionato senza Reggio Emilia, Trento, Sassari e Cantù, a beneficiare di una possibile squalifica sarebbe la città della due torri: Bologna. Infatti, con la sparizione di sole due di queste piazze, sarebbe necessario iniziare a ripescare delle squadre e le prime in lista sono, appunto, la Virtus e la Fortitudo. Nemica giurate, ritrovate ora in A2, potrebbero a sorpresa trovarsi in A1 e dare vita di nuovo ad una Basket City che, solo nell'ultima annata, è riuscita a sorridere con le prestazione della Effe. Il futuro è sempre da scrivere, arriverà al rottura in Serie A?

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1