LOADING

Type to search

Giacchetti: “Domenica è stata una partita speciale, una svolta per Torino”

Share

Quella di domenica è stata una giornata speciale per il sottoscritto – esordisce Jacopo Giachetti – per i due anni trascorsi a Milano e quindi il fatto di averla affrontata da ex ed i molti amici che ho rivisto con piacere. Lo è diventata ancora di più per la nostra grande impresa. Milano non era certo venuta a Torino per giocare con tono dimesso, voleva imporsi a tutti i costi e ne è nata una sfida aspra. Noi ci siamo compattati, per la prima volta in stagione, parlandoci nei momenti difficili e dimostrando di essere squadra. Il nostro talento nessuno lo aveva disconosciuto ma si diceva e giustamente che l’amalgama tardava ad arrivare. Abbiamo dimostrato finalmente il contrario togliendoci “la scimmia” dalla spalla. Già a Cantù e Varese, per un tempo, avevamo giocato bene uscendo però senza punti dalle rispettive partite. Occorreva la svolta e meno male che è arrivata davanti al nostro pubblico”.
La chiave della vittoria di domenica?: “Il desiderio, di vincere naturalmente. Abbinato all’energia e alla voglia di dare tutto in campo. Da oggi e per l’intera settimana torniamo a lavorare più convinti dei mezzi che possediamo. Il successo contro una vera e propria corazzata come Milano, di stazza forte, ha portato serenità e tranquillità all’intero ambiente, e questo aiuterà”.
Si è inoltre ricostruito il feeling con il pubblico: “E’ stato fantastico, dal primo all’ultimo minuto. Vedere il
PalaRuffini gremito alle 12 e così vociante ha rappresentato per noi uno stimolo in più. Dovevamo dimostrare che non eravamo quelli brutti delle prime tre uscite casalinghe, dare delle risposte in campo e l’abbiamo fatto. Ora dobbiamo continuare già a partire da domenica prossima contro Capo D’Orlando, formazione che ci precede di due punti in classifica. Un’occasione ideale per raggiungerla e continuare il trend positivo. La classica “prova del nove” da non fallire ed affrontare con gli stessi stimoli con i quali siamo entranti in campo contro l’Olimpia. Chiediamo anche in questo caso al nostro pubblico, determinante già lo scorso anno in alcuni frangenti difficili della stagione, di starci vicino e tifare con trasporto”.
Ma
Jacopo Giachetti come sta dal punto di vista fisico dopo un avvio di stagione a dir poco difficile?: “Ora bene – chiude il cestista toscano – perché mi sto allenando in modo continuativo da alcune settimane. Sto ritrovando la forma dopo un logico ritardo a causa dei problemi avuti in preseason. Contiamo inoltre di recuperare a breve tutti i nostri infortunati e poter giocare con il nostro roster al completo. Domenica, in alcuni momenti, eravamo in campo con tre piccoli, io, Robinson e Miller, a causa delle limitate rotazioni. Non ce ne siamo quasi accorti, moltiplicando le forze per la causa. E’ l’atteggiamento che dovremo usare per il resto del campionato”.

Fonte: Ufficio Stampa Auxilum CUS Torino