LOADING

Type to search

Continua il volo di Cremona, espugnato anche il PalaCarrara di Pistoia

Share

Con una grande prova difensiva e conducendo nel punteggio dall’inizio alla fine, la Vanoli Cremona espugna il PalaCarrara di Pistoia con il punteggio di 79-72 e sale a quota 32 punti in classifica, aggiornando il record societario di vittorie e mettendo 6 lunghezze tra sè e il quinto posto in graduatoria, occupato proprio dalla Giorgio Tesi.
Prestazione matura per i ragazzi di Pancotto, che seppur privi del capitano Luca Vitali hanno imposto il proprio ritmo alla gara fin dai primi minuti, mettendo in campo grande intensità difensiva e attenzione al dettaglio in attacco.
I biancoblu, avanti anche di 15 punti in avvio di terzo periodo (34-49), hanno saputo rintuzzare tutti i tentativi di rimonta della formazione di Esposito, che ha provato invano ad impensierire Cremona con alcune fiammate come quella di Knowles a fine terzo quarto (44-51) e la tripla di Filloy nel finale per il -5 che aveva riacceso il lume della speranza toscana.
Settima vittoria su nove gare di campionato nel 2016 per la Vanoli Cremona, così come sono sette le vittorie esterne conquistate da Cusin e compagni in questa stagione.

I PROTAGONISTI – Prova decisamente corale quella dei biancoblu, che hanno saputo trovare diversi protagonisti nel corso del match. 15 punti per Elston Turner, che litiga un po’ con il ferro dalla distanza (1/5) ma che firma almeno tre giocate da stropicciarsi gli occhi. Importanti anche i 13 di Dragovic, con l’ala serba determinante nel terzo quarto per ricacciare indietro Pistoia dopo il 7-0 firmato Knowles. 10 senza errori dal campo e buzzer beater da metàcampo a fine primo quarto per un positivo McGee e altra prestazione a 360° per Deron Washington, che chiude con 9 punti, 12 rimbalzi, 4 assist e 6 falli subiti. Per Pistoia da segnalare i 2o di Knowles e i 17 di Kirk, che ha dato vita ad un bel duello con Cusin, anch’egli in doppia cifra a quota 12.

IL DATO – Pistoia vince nettamente la lotta a rimbalzo strappando 40 carambole a fonte delle 29 dei biancoblu, ma a fare la differenza è la percentuale nel tiro da 2 punti: Cremona colpisce con un chirurgico 66.7% (26/39), facendo registrare la seconda miglior prestazione stagionale dopo il 67.5% messo a referto alla quinta giornata contro Torino. Bene anche le 5 stoppate rifilate dalla squadra di Pancotto.

IL MOMENTO CHIAVE – Gara sostanzialmente mai in discussione, con Cremona che dopo il 6-4 firmato dai liberi di Turner non si guarda più indietro. Importante l’8-0 Vanoli nel primo quarto per mettere la prima freccia, così come il 6-0 in avvio di secondo periodo che ha permesso a Cremona di toccare per la prima volta la doppia cifra di vantaggio (29-18). Probabilmente decisivo il 9-3 con 6 punti di Dragovic dopo il time out di coach Pancotto al 26′, con Pistoia che vede tornare lo svantaggio oltre i 10 punti e subisce il contraccolpo psicologico.

Fonte: Ufficio Stampa Vanoli Cremona