LOADING

Type to search

Calvani: “Dalla squadra ottimi segnali”

Share

uesta mattina il tecnico biancoblu Marco Calvani ha incontrato i giornalisti di televisione, carta stampata e agenzie in vista della sfida di domani con l’Aquila Basket Trento. I suoi ragazzi sono reduci dalla buona partita con il Maccabi Tel Aviv giocata all’ultimo possesso mentre gli ospiti sono freschi di qualificazione alle Last 32 di Eurocup.

Domani alle 12 vi aspetta la sfida con Trento..

“Trento è una squadra che, a differenza di altre, dimostra per scelte societarie di puntare con convinzione su un pacchetto di giocatori italiani e questo è un ottimo segnale per il movimento. I loro giocatori italiani non vanno in campo per riempire spazi o dare respiro agli stranieri ma per fare la differenza, lo dimostrano i dati statistici e il fatto che prendano la stessa quantità di tiri degli stranieri. Trento è una squadra che deve essere presa con attenzione e rispetto, che non ti permette di trovare un’ identificazione precisa di ogni giocatore ma ha una divisione molto equa degli score. Bisogna prestare attenzione più alla completezza della squadra che ai singoli. La partita non si giocherà necessariamente sotto canestro, hanno un centro americano dalla doppia dimensione, così come Baldi Rossi, giocatori che creano disagio difensivo a tutti. C’è poi un elemento come Pascolo che si è dimostrato in crescita e capace di prestazioni determinanti, come dimostra anche la convocazione in Nazionale”.

Come procede il lavoro sulla sua squadra?

“Prima della partita di giovedì avrei detto che ero entusiasta dei passi in avanti compiuti, ad oggi non è che sia cambiato di molto ma giovedì abbiamo avuto una piccola regressione, ci siamo fermati nei primi due quarti, abbassando la guardia nel meccanismo di attaccare difendendo. Vedo volentieri il bicchiere mezzo pieno, c’è buona disponibilità dalla squadra ma devo dare loro il tempo di metabolizzare quello che sto trasmettendo. Ci sono cose che hanno un tempo necessario, in termini di cambi difensivi e intensità, devo essere paziente nell’aspettare che i ragazzi arrivino a fare quello che gli chiedo. Ci sono ancora dei momenti di buio all’interno della partita, sicuramente abbiamo arginato i break, restando attaccati: quando c’è un momento di sterilità offensiva la difesa diventa fondamentale”.

Situazione infermeria?

“Tutto bene per Logan e Varnado, mentre Petway in mattinata farà un esame diagnostico e valuteremo con lo staff medico il da farsi. Sono contento perché trovo totale corrispondenza nella società: nella mia politica chi è nel dubbio non viene mai rischiato. Per il resto la squadra sta bene e credo che uno dei segnali migliori siano stati i contropiedi dell’ultimo quarto contro Maccabi”.

 

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari

Previous Article