LOADING

Type to search

Buscaglia: “Gara sottotono, eravamo sempre un secondo in ritardo”

Share

Travolta 33-18 nell'ultimo quarto da una Openjobmetis cinica al punto giusto, la Dolomiti Energia Trentino esce sconfitta da Varese dopo una gara in cui .in diverse circostanze aveva dato la sensazione di poter portare a casa il successo. Ovvia quindi l'amarezza dei trentini nel dopo partita
 
Maurizio Buscaglia (Coach DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Il disappunto per la nostra prestazione sotto tono non toglie nulla ai meriti di Varese cha ha fatto una grandissima partita, con grande energia, attaccandoci dove doveva attaccarci. Noi siamo arrivati sempre un secondo dopo, tutti quanti, a cominciare da me. A fine terzo quarto avremmo dovuto assecondare di più il break siglato da Pascolo, e nell'ultimo periodo sarebbe stato utile cercare qualche soluzione in più da Lockett e Sanders. Ora dobbiamo essere bravi a resettare e pensare subito alla partita di mercoledì a Pesaro”. 
 
Trent Lockett (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Abbiamo perso per tanti motivi. Ma forse la cosa che dobbiamo imparare di più da questa partita è che dobbiamo finire meglio i quarti, dando il giusto valore a ogni singolo possesso, come siamo a riusciti a fare in Eurocup e invece non ci è riuscito stasera. L'ultimo quarto? È stato duro, loro sono entrati in ritmo e non siamo più stati capaci di contenerli. Ma anche se avremmo potuto fare meglio nel finale è non essere stati capaci di gestire meglio il vantaggio prima, quando eravamo avanti, quello che ci è costaro di più stasera”.
 
Fonte: Ufficio Stampa Aquila Basket Trento