LOADING

Type to search

Bucchi: “Stiamo scandagliando il mercato dei comunitari oltre a quello degli americani”

Luigi Liguori 28 Giugno 2016
Share

Dalle pagine de Il Resto del Carlino parla Piero Bucchi
“Abbiamo sondato il mercato degli italiani, ma quelli di un certo livello non sono tanti e i costi sono elevati. Quindi piuttosto che avere una squadra povera di talento, siccome c'è una seconda possibilità, preferiamo cambiare strada. Stiamo scandagliando il mercato dei comunitari oltre a quello degli americani: sicuramente possiamo puntare ad avere giocatori con una certa fisicità.”
SUMMER LEAGUE ED ADATTAMENTI ALLO STILE DI VITA EUROPEO
“Partiamo con diversi nomi sul taccuino per vederli dal vivo La rosa dei candidati si allarga.Le dinamiche sull'unione dei gruppi sono naturali ed è facile che i ragazzi di una cultura diversa possano trovarsi meglio fra loro, anche per via della lingua e di aggregazione in un paese che non conoscono. Devo dire, però – aggiunge Piero – che rispetto al passato c'è meno arroganza nei confronti dell'Europa, più conoscenza e accettazione del nostro stile di vita e delle nostre regole. Non credo che avremo problemi”

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1