LOADING

Type to search

Tags:

Brindisi serve il poker. Battuta anche Pistoia

Luigi Liguori 28 gennaio 2018
Share

I biancorossi cadono al PalaPentassuglia al termine di una partita dai due volti: bene nel primo tempo, male nel secondo. Finisce 88-74 nonostante i 19 punti a testa di McGee e Gaspardo
Partita dai due volti quella della The Flexx al PalaPentassuglia. Dopo un buon primo tempo, infatti, i biancorossi crollano nel terzo quarto, incassando 33 punti e di fatto lasciando via libera a Brindisi per il successo finale. Non solo: i padroni di casa riescono anche a ribaltare la differenza canestri e quindi per Pistoia la trasferta in Puglia (iniziata sotto i migliori auspici, vista la prima metà di gara) si trasforma cammin facendo in una sorta di via crucis.

Finisce 88-74 per l’Happy Casa, che compie un passo forse determinante verso la salvezza, mentre per i ragazzi di coach Esposito, dopo la vittoria con Capo d’Orlando, arriva una sconfitta che deve far serrare le fila in vista della delicata sfida interna di domenica contro Cremona. La prestazione dei biancorossi è stata sicuramente buona nel primo tempo: guidata da McGee e Gaspardo, infatti, Pistoia ha prima risposto puntualmente all’ottimo inizio brindisino (dall’11-6 del 3′ minuto al 15-16 dell’8′), per allungare progressivamente fino al massimo vantaggio di 9 punti (35-44), toccato al 19′.

Brindisi, che ha comunque chiuso con un mini-break di 4-0 il secondo quarto, ha però totalmente cambiato registro nel terzo periodo, trovando un Nic Moore ispiratissimo e realizzando canestri anche ad elevato coefficiente di difficoltà: incassato un mortifero 10-0 di parziale, la The Flexx è rimasta in scia fino a che ha potuto (63-58 al 28′), poi, tra la fine del terzo periodo e l’inizio del quarto ha dovuto issare bandiera bianca. Sprofondata a -11 (74-63 al 31′), infatti, la squadra di coach Esposito non ha saputo più rialzare la testa, sbagliando anche alcuni liberi di troppo e molti tiri aperti in un finale che si è trasformato in una passerella trionfale per Brindisi, che centra il quarto successo nelle ultime cinque gare e si stacca forse definitivamente dal fondo della classifica.

Fonte: Ufficio Stampa Pistoia Basket 2000

Tags:
Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1