LOADING

Type to search

Brindisi batte Venezia 89-84 al termine di un match spettacolare

Share

Dopo la spettacolare vittoria di una settimana fa al Pianella contro l’Acqua Vitasnella Cantù, questa sera l’Enel Basket Brindisi prova a dare continuità sfidando l’Umana Reyer Venezia di coach Recalcati. Una squadra, quella lagunare, con un roster lungo ed affiatato che si presenta a Brindisi forte delle sue quattro vittorie consecutive su cinque gare di campionato sin qui disputate. Una sfida più volte vista su questo campo negli ultimi anni fra due formazioni che già nelle categorie inferiori hanno dato sempre spettacolo con partite entrate anche nella storia dei rispettivi club.

Primo Quarto
Partenza equilibrata tra Brindisi e Venezia con canestri di Peric e Owens per gli ospiti e Kadji e Gagic per Brindisi. Goss decide di iscriversi alla gara con tre triple consecutive con pronta risposta sul lato opposto di Bancks, Scott e Harris. Peric da sotto porta le squadre sul 17-22 mentre Zerini da tre chiude il periodo sul 22-27. Per l’Enel oltre a Reynolds e Cardillo assente Cournooh infortunato durante il riscaldamento della gara.

Secondo Quarto
Brindisi si schiera a zona mentre in attacco Banks e Kadji da tre riportano i propri compagni in vantaggio sul 30-27, costringendo Recalcati a chiamare time-out. Bramos replica per Venezia con la stessa medaglia riportando avanti i lagunari per 30-33 dopo 5’ di gioco. Bucchi chiama la difesa a uomo mentre Venezia alza il livello dell’intensità difensiva. Owens su assist di Goss porta il punteggio sul 32-39 costringendo Brindisi ad un immediato time-out. Brindisi difende meglio ed una tripla di Scott ad un minuto dal riposo lungo riporta le squadre in parità (39-39). Marzaioli con una tripla chiude il quarto sul 42-39, con un break di 10-0 negli ultimi minuti. 
Per Venezia doppia cifre per Goss e Peric (10 punti), mentre per Brindisi il solo Banks sempre con 10 punti ma con la squadra che tira con il 62% da tre punti (8/13).

Terzo Quarto
Quarto che inizia con le squadre che segnano da ambo le parti con buone percentuali. Gagic presente in attacco e Venezia dopo 4’ già in bonus- Scott da due mette sei punti di distacco tra le due squadre (54-48) con Venezia che non riesce a bloccare le folate offensive dei padroni di casa. Gagic dalla lunetta porta a 9 le lunghezze di vantaggio (59-50) mentre Bramos prima con una tripla e poi con un contropiede riporta Venezia sul 62-58 a 2’ dal termine. Owens fa la voce grossa e con l’ennesima schiacciata manda tutti all’ultimo riposo sul 64-63.

Quarto Quarto
Brindisi insiste con la zona dispari ed in attacco un parziale di 10-0 concluso con una tripla di Harris costringono Recalcati al time-out dopo 3’ sul punteggio di 73-63. Venezia prova con una zone-press ad aggredire Brindisi con Viggiano e Peric a suonare la carica, dopo 5’ il punteggio è 77-70 con Bucchi che chiama time out per riordinare le idee ai suoi giocatori. L’Enel soffre la pressione di Venezia che con due palle rubate di Jackson ed un rimbarzo offensivo di Ortner si riportano a -1 dai padroni di casa (77-76). Banks da respiro a Brindisi con un canestro da due e Peric dall’angolo sull’azione successiva porta le squadre sul 79 pari. Ennesimo break di Brindisi che con un parziale di 6-0 mette due possessi di vantaggio tra se e Venezia ad 1’ dal termine (85-79). Il PalaPentassuglia diventa una bolgia e Scott in entrata chiude la gara suggellata dal canestro finale da Banks in contropiede. Una vittoria del cuore per la squadra di Bucchi che chiude 89-84.

Brindisi: Banks 20, Scott 20, Cournooh, Harris 8, Milosevic 2, Pacifico, Gagic 13, De Gennaro, Zerini 9, Marzaioli 8, Kadji 9. All Bucchi 
Venezia: Peric 21, Goss 10, Bramos 15, Tonut, Jackson 7, Green 4, Ruzzier 3, Owens 19, Ress, Simioni, Ortner 2, Viggiano 3. All. Recalcati
Arbitri: L. Lamonica, G. Bettini, N. Ranaudo
Parziali: 22-27; 42-39 (20-12); 64-63 (22-24); 89-84 (25-21)