LOADING

Type to search

Brindisi: arriva Daniel Donzelli

Luigi Liguori 2 Luglio 2016
Share

L’Enel Basket Brindisi comunica di aver ingaggiato il giocatore Daniel Donzelli, nato a Cremona il 28/09/1996, altezza 200 cm, peso 90 kg.

Daniel Donzelli, nonostante la giovane età, ha avuto modo di mostrare il suo talento sia in Italia, con la prima squadra dell’Assigeco Casalpusterlengo in Lega Due Silver e in A2 Gold e con la formazione dell’under 19 con cui ha vinto il campionato nazionale nel 2014; all’estero con le varie selezioni nazionali giovanili: con la nazionale under 16 nel 2011 e nel 2012, con la quale arriva in semifinale dei campionati europei in Lituania e in 8 partite realizza di media 13.9 punti, 8.9 rimbalzi, 2.5 palle recuperate; con la nazionale under 18 nel 2013 e nel 2014, disputando gli europei in Lettonia e vincendo l’“Albert Schweitzer Tournament” (competizione mondiale nazionali under 18), dove in 7 partite realizza di media 14.9 punti, 6.3 rimbalzi, 1.7 assist e 1.3 palle recuperate; attualmente è impegnato con la nazionale under 20 per il torneo internazionale di Roseto degli Abruzzi, in previsione dei mondiali under 20. Nel 2012 è stato invitato all’esclusivo Jordan Brand Classic Tournment in Charlotte, un torneo di un’unica partita al quale vengono convocati i dodici migliori giocatori under 16 americani ed europei.

La firma di Donzelli è motivo di orgoglio per l’Enel Basket Brindisi in quanto voluto fortemente da diverse società come Trento e Cantù; inoltre l’ingaggio con contratto quadriennale rappresenta un segno tangibile dell’importante progetto societario teso ad una programmazione a lungo termine.

Daniel Donzelli è un giocatore di importante fisicità che gli consente di giocare sia nel ruolo da 3 che da 4, negli ultimi due anni ha subìto degli infortuni che hanno rallentato la sua crescita come cestista, ma grazie al lavoro dello staff tecnico Daniel lavorerà duramente per diventare un giocatore importante sia per Brindisi che per l’Italia.

Fonte: Ufficio Stampa New Basket Brindisi

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1