LOADING

Type to search

Beko Final 8: Cremona vola alle semifinali battendo Sassari dopo un autorevole overtime

Share

Due triple di McGee e Cazzolato portano all’overtime una gara quasi chiusa a favore di Sassari negli ultimi minuti. Durante il tempo supplementare Cremona (senza Vitali, non giocherà nemmeno domani) continua a mostrare l’orgoglio, difende con intensità e gioca praticamente senza sbavature, eliminando gli altalenanti campioni in carica della Dinamo dalle Final Eight di Coppa Italia. Monumentale e decisiva prova di Turner con 28 punti; ai sardi non basta un Logan da solo sull’isola (29 punti e 8 assist).

PRIMO TEMPO

Alexander apre i giochi con due eleganti “jumpshot”, Logan firma il +6 e di nuovo Alexander schiaccia: 8-0 per una Dinamo più cinica ed aggressiva che obbliga coach Pancotto a chiamare a raccolta i suoi dopo 3’. Cusin e Washington, dimenticato dalla difesa biancoblu, sbloccano in fretta la Vanoli, poi Turner accorcia a -2 dalla lunetta ma Stipcevic si butta dentro e segna con il fallo (6-11). Washington risponde a Logan e Cazzolato, bucando la retina dall’arco, permette a Cremona di mettere la testa avanti; a questo punto il Banco di Sardegna torna in vantaggio e resta sopra con Logan e Petway, Stipcevic non trema dalla lunetta e i ragazzi di coach Calvani terminano il primo quarto con 3 lunghezze a favore (23-20).

Sassari apre la seconda frazione con un mini-break di 4-0 portato avanti da Akognon e Kadji, Mian schiaccia in contropiede dopo una buona difesa cremonese e McGee commette il suo terzo fallo poco prima del -3 Vanoli siglato da Cusin. Le difese dominano e la partita non riesce a decollare. Turner pareggia e il fallo tecnico fischiato a Mitchell è il simbolo del nervosismo della Dinamo; quindi Dragovic ne approfitta per mettere il colpo del +2 e Washington schiaccia e segna da 3 per far rimanere l’inerzia dalla parte dei suoi. 34-29 per la truppa di coach Pancotto all’intervallo.

 

SECONDO TEMPO

Cusin scrive 2, Logan alza l’alley-oop chiuso da Alexander in schiacciata ma Cremona non si fa intimidire e Turner, dall’arco, sigla il 39-31. La reazione della Dinamo, però, è rapida ed efficace con la tripla dall’angolo di Devecchi e il sottomano in solitaria di Logan (-3): coach Pancotto è preoccupato e chiede timeout con 6’43’’ sul cronometro del terzo periodo. In uscita dal minuto i lombardi fanno la voce grossa con un parziale di 6-0 (Washington, Turner e Gaspardo), poi Logan fa centro dalla lunga distanza e Gaspardo, con il suo sangue freddo, risponde dopo qualche secondo. Ma i sardi non ci stanno, alzano l’asticella in difesa e danno spettacolo: Logan è “on fire”, Petway schiaccia dopo una palla recuperata e Mitchell chiude l’alley-oop ad alta quota grazie ad un perfetto contropiede biancoblu. Infine l’ispirato Mitchell realizza da 3 per il +5 e Akognon si butta dentro quasi allo scadere: 56-49 per gli isolani grazie ad uno stratosferico penultimo quarto da 27 punti segnati.

Kadji risponde a Mian, Dragovic sveglia Cremona con una tripla di personalità (-4) e Petway vola in schiacciata nell’azione successiva. La Vanoli difende male e Stipcevic ne approfitta, Turner non sbaglia dalla lunetta e Mitchell fa volare di nuovo il Banco di Sardegna a +8 dopo circa 4’ di quarto. La partita sembra largamente indirizzata verso i sardi ma Turner, prontamente, sale in cattedra e mette le due “bombe” consecutive che riaprono le speranze dei lombardi; con classe Mitchell appoggia al tabellone il 71-66 del Banco di Sardegna, Cremona ha poche idee in attacco, spreca dalla lunetta ma non muore grazie alla tripla del -1 di Mian a 44’’ dalla fine. Logan è una sentenza dalla lunetta ma l’orgoglio di Cremona nel finale ha la meglio: tripla di McGee a 8’’ dalla fine e un altro canestro dall’arco praticamente allo scadere di Cazzolato (niente fallo sistematico di Alexander), si va all’overtime sul 77 pari.

 

OVERTIME

Difesa, aggressività e precisione: nella prima parte del supplementare Cremona è una libidine e la tripla di Turner allunga il parziale lombardo sul 10-0. Sassari si sveglia troppo tardi e l’energia dei lombardi è contagiosa, con i colpi di McGee e Dragovic che chiudono definitivamente i giochi. Finisce 97-89 per la compagine di coach Pancotto.

 

Beko Final Eight di Coppa Italia, quarti di finale: Vanoli Cremona – Banco di Sardegna Sassari 97-89

Cremona: Turner 28, Washington 17, McGee 12, Dragovic 10, 

Sassari: Logan 29, Mitchell 16, Alexander 12, Stipcevic 9. 

Fabrizio Fasanella