LOADING

Type to search

Beko Final 8 – coach Sacripanti: “C’è rammarico. Ma sono fiero di rappresentare questi colori”

Share

“Faccio i complimenti ai miei ragazzi, che si sono battuti fino alla fine non mollando mai. Faccio i complimenti ai tifosi che ci hanno applaudito e spinto, sentirmi il rappresentante di questi colori e di questa gente mi ripaga tantissimo. Anche dalla sconfitta, che è difficile da digerire. Complimenti a Milano: è stata incredibile, ha avuto un’intensità pazzesca e aveva anche dei giocatori fuori. Loro hanno passeggiato per arrivare fino a qua e non hanno mai fatto una partita come quella di stasera, quindi c’è un minimo di rammarico da parte nostra. Sanders è stato un giocatore al di sopra di questo livello, ha messo una fisicità impressionante e devastante, ha fatto canestro da fuori, ha difeso, ha preso rimbalzi d’attacco ed è stato bravissimo. Noi abbiamo avuto un po’ troppa separazione di palla sui pick and roll, dove loro hanno preso vantaggio nei rimbalzi d’attacco e nelle rotazioni difensive. Hanno catturato 14 rimbalzi offensivi nei primi due quarti perché noi entravamo con una rotazione su pick and roll troppo accentuata, senza tagliare fuori con continuità. E poi, in una gara del genere, quando crei dei buoni tiri devi metterli. Abbiamo vinto il secondo e il terzo quarto, siamo stati degni di una finale e abbiamo fatto vedere fino alla fine il nostro orgoglio. Sarebbe stato facile mollare ad un certo punto a causa della stanchezza, ma siamo andati avanti anche se l’Olimpia è stata più brava.”