LOADING

Type to search

Beko Final 8: Avellino vince con merito contro una mai doma Trento

Share

Assago (Milano). E' la Sidigas Avellino la prima finalista della Beko Final 8. La squadra di coach Sacripanti si è imposta 71-69 nei confronti di una coriacea Dolomiti Energia Trento. Domani l'atto finale contro la vincente di Cremona-Milano.

PRIMO TEMPO.

E’ una gara che promette subito spettacolo tra due formazioni decise a darsi battaglia. Forray apre subito l’incontro, Cervi risponde a tono ai tiri di Pascolo e la gara entra subito nel vivo. Berggren e Wright danno il +4 alla Dolomiti Energia, Buva e Leunen tengono viva la Sidigas facendosi trovare pronti in attacco e chiudendo bene gli spazi in difesa. La squadra di coach Sacripanti si ricompatta e chiude il primo quarto avanti 15-16.

Berggren, Wright e Flaccadori aprono il secondo quarto guidando fin troppo agilmente la Dolomiti Energia sul 25-20; Avellino va a canestro con Buva, ma Forray rispedisce Trento sul -6 (26-20). Avellino si piega ma non si spezza e con Buva si riporta sotto di quattro lunghezze: 26-22. Trento ed Avellino alzano la pressione in difesa e ciò va subito ad impattare sul punteggio: la Dolomiti Energia fa fatica a muovere il proprio score ed Avellino torna a sfarsi sotto 28-24.  La gara prosegue, al Sidigas muove bene la palla e va all’intervallo lungo avanti 31-34: il canestro di Green allo scadere fa esaltare i tanti supporters irpini.

SECONDO TEMPO:

Al rientro dagli spogliatoi è ancora battaglia tra le due formazioni con Trento che ritrova il vantaggio (41-40) grazie a tiri di Forray e Sanders; Avellino non si butta giù e con un 1/2 di Cervi ritrova la parità. La Sidigas rimane a galla grazie ai canestri di Green, Nunnally guida il +4 (47-51), ma Trento con Wright e Lockett ribalta il tabellone ed arriva a toccare il 53-52, Nunnally strappa il vantaggio al termine del terzo quarto di gioco 52-55.

L’ultimo e decisivo quarto è un mix di emozioni e gioia per una Scandone che non smette mai di stupire. Forray apre subito dai tre punti , Sutton allunga ancora ma è Buva a ridare il vantaggio alla Sidigas. Trento non si butta giù e con il giovane Flaccadori ritrova la nuova parità. La Scandone lavora bene sotto canestro con Buva, Ragland è pronto e la Sidigas regge il confronto con la Dolomiti Energia Trento. A meno di un minuto dalla fine Buva commette il quinto fallo, Pascolo fa ritrovare la parità ai suoi ma commette fallo su Riccardo Cervi che non trema e dona il +2 alla Sidigas Avellino. Trento ritorna in attacco senza portare a casa punti, Pascolo commette ancora fallo a 4 secondi e 7 decimi dalla fine su un incredibile Cervi: 2/2 e time out Buscaglia. Forray e soci gestiscono male l’ultimo possesso, Wright pasticcia ed Avellino vola in Finale.