LOADING

Type to search

Alessandro Gentile: “Non sono più un giocatore della Virtus”. L’azzurro farà la Summer League con i Rockets

Fabrizio Fasanella 11 maggio 2018
Share

La stagione di Alessandro Gentile, che è stato tormentato dai problemi fisici, è terminata con una mancata qualificazione ai playoff di LBA con la Virtus Bologna. L’azzurro ha chiuso la regular season con 16,8 punti (season-high di 32 punti), 6,3 rimbalzi e 3,4 assist di media, ma le V Nere hanno deluso le grandi attese di inizio annata con un nono posto in classifica che nessuno si aspettava. L’ex giocatore dell’Olimpia Milano sarà free-agent da fine giugno e la sua permanenza in maglia Segafredo è decisamente improbabile: “Il giocatore fa il giocatore, la società fa le sue scelte. Fino ad ora non ho avuto nessun segnale da parte del club, quindi in questo momento non sono più un giocatore della Virtus. Non è una mia volontà, ma un dato di fatto. La mancata qualificazione ai playoff fa male: abbiamo perso tante occasioni”, ha detto il 25enne al Corriere.

L’estate di Gentile sarà all’insegna del basket a stelle e strisce. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, infatti, l’italiano partirà per gli Stati Uniti per disputare la NBA Summer League con i Rockets, che al Draft del 2014 (dopo lo scudetto con Milano) lo scelsero alla n°53.

Tags:
Fabrizio Fasanella

Nasce a Milano, dove vive tuttora, l’1 Novembre del 1996. Studia comunicazione e società all’Università degli Studi di Milano dopo cinque anni di liceo delle scienze umane opzione economico-sociale all’Istituto Tenca. Gioca a basket dalla terza elementare alla quinta superiore, girando diverse società milanesi e dell’hinterland. Appassionato ed esperto della stella dei Nuggets Danilo Gallinari, nel 2010 apre una pagina Facebook a lui dedicata che gli permette di farsi notare e di avere la possibilità di unire le sue due più grandi passioni: la pallacanestro e la scrittura giornalistica. All’inizio della stagione 2012-13 comincia a pubblicare i primi articoli sull’Olimpia Milano per ScoutingCenter.net (la “vecchia” versione di The Basketball Post) e già nel 2014, a 18 anni nemmeno compiuti, ha l’opportunità di vivere da giornalista accreditato le Final Four di Euroleague a Milano e le finali scudetto (nei match al Forum d’Assago) tra l’Olimpia e la Mens Sana. Verso la fine del 2014 diventa, tra le altre collaborazioni, vice responsabile di Redazione del sito assieme ad Alessandra Conti. Su Facebook lo trovate sulla pagina “Fabrizio Fasanella’s Basketball Articles”. I suoi giocatori preferiti di sempre sono il già citato ‘Gallo’, Ray Allen, Kobe Bryant, Vassilis Spanoulis, Manu Ginobili e Sasha Djordjevic. Sul web scrive anche di benessere e sport all'aria aperta.

  • 1

You Might also Like