LOADING

Type to search

Varese stende anche Reggio, 80 a 73 a Masnago. Una grande prestazione di squadra e i playoff sono sempre più vicini

Matteo Bettoni 15 aprile 2018
Share

Cinque vittorie consecutive e il titolo di squadra più calda e pericolosa del momento. Per il ventiseiesimo turno di Lega Basket, a Masnago arriva la Pallacanestro Reggiana, reduce da due sconfitte consecutive e orfana di Amedeo Della Valle e De Vico. Come al solito la Openjobmetis parte fortissimo e si avvicina ulteriormente ai playoff (viste le sconfitte di Cremona e Torino). Avramovic e Okoye danno subito la scossa che porta i ragazzi di Caja sul 28-10 di fine prima frazione. Reggio mette voglia e sudore sul campo ma non riesce a recuperare il distacco nonostante i canestri di White e Chris Wright. Varese domina l’area con Cain e Vene che giocano molto bene di sponda tra di loro mettendo in difficoltà Cervi o il Julian Wright di turno.

La partita cambia faccia al rientro dagli spogliatoi. Il 43-33 del 20′ viene ribaltato mossa dopo mossa dalla Reggiana. Chris e Julian Wright regalano il primo vantaggio della gara agli ospiti a metà terza frazione per il 49-50. Il +1 di Reggio si trasforma prima della sirena in +6 e fa tremare i padroni di casa. Il quarto periodo, al contrario, è tutto varesino: Cain, Natali e Ferrero si riprendono il vantaggio in apertura del quarto. Poi ci pensano Larson, Okoye e Cain a firmare quattro canestri in fila che permettono a Varese di staccare Reggio e vincere la gara.

 

Sembra ormai consuetudine che Varese debba partire col turbo nei primi minuti delle fare casalinghe. Vene, Avramovic e Okoye siglano il 14-4 nei primi quattro minuti della gara. Reggio cerca di opporre resistenza segnando con Candi e Wright, ma la difesa varesina è eccellente e concede solamente 4 su 13 dal campo agli ospiti.

All’inizio della seconda frazione è ancora Avramovic a pungere la difesa reggiana con 10 punti consecutivi. È sul 42-24 però che Reggio Emilia comincia a capire la dinamica del gioco. Vieta alcune entrate in area, pressa sul perimetro e in attacco mette a segno il parziale di 2-12 che la fa rientrare nella gara. Reggio è molto brava a navigare l’onda e con i punti dei due Wright e White riesce a ribaltare la gara con la tripla del 49-50. I ragazzi di Menetti cercano di allungare. Si portano sul 53-59 ma l’inizio del quarto periodo si tinge di bianco rosso.

La Openjobmetis dà la fiammata con sei punti consecutivi, Llompart e Wright ribattono ma è qui che si accende Avramovic. A cinque minuti dalla fine il serbo firma quattro punti e lancia il parziale di 11-0 che stende definitivamente Reggio. Larson segna due triple, Okoye segue a ruota e poi Cain schiaccia la palla del 80-73. Inutile il pressing reggiano.

TABELLINO:

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Avramovic 21, Cain 15, Okoye 14;

Grissin Bon Reggio Emilia: J. Wright 17, C. Wright 16, White 14

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1