LOADING

Type to search

Share

3. le triple all’inizio del quarto quarto per la Vanoli Cremona che spezzano definitivamente la gara: Portannese, Ricci e Ruzzier mandano a segno 9 punti consecutivi facendo lievitare dal 5-0 a 14-0 il parziale col quale Cremona mette in ghiaccio la partita;

4. gli uomini in doppia cifra per la Openjobmetis: Cain (6/9 al tiro) e Avramovic (2/4 da due, 2/5 da tre e 2/4 dalla lunetta) terminano con 12 punti derivanti da canestri segnati nei momenti clue della gara come, per il serbo, in occasione del -9 sul 46-37 e poi 47-40 del terzo quarto; Giancarlo Ferrero finisce il match con 11 punti (3/5 da due, 0/2 da tre e 5/5 dalla lunetta) e 10 quelli di Cameron Wells (3/5 da due, 1/3 da tre, 1/1 dalla lunetta);

12. i punti di Tyler Cain (10 solo nel primo tempo), fonte principale del ramo realizzativo di Varese nel pitturato nel primo tempo: l’accenno di rimonta del secondo quarto parte proprio dalle sue mani quando quando segna il canestro del 28-16.

17. preziosi dal punto di vista realizzativo e morale i punti di Darius Johnson-Odom per la Vanoli Cremona. L’americano mette a segno un ottimo 4/7 da due, 2/7 da tre e 3/4 dai liberi che in diverse circostanze spegne le speranze di rimonta dei ragazzi di Attilio Caja: dopo il 28-14, Varese lancia la rimonta fino al -7, ma ci pensa l’ex Lakers a prendersi la responsabilità di un paio di tiri consecutivi che rispediscono i varesini a -12 sul 33-21.

18. messo a segno il parziale di 14-0 a cavallo tra terzo e quarto quarto, la Vanoli Cremona raggiunge il massimo vantaggio sul +18, 74-57, dopo la tripla di Ruzzier.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1

You Might also Like