LOADING

Type to search

EuroLeague, i numeri e i segreti dietro Real Madrid-Olimpia Milano: Doncic stellare con 27 punti, 8 rimbalzi. Gudaitis ne segna 20 con 7 rimbalzi

Matteo Bettoni 25 Ottobre 2017
Share

0. le sconfitte per il Real Madrid nelle prime tre gare di Eurolega. Al contrario, 0 sono le vittorie dell’Olimpia Milano che subisce la terza sconfitta consecutiva a livello europeo dopo Cska Mosca e Fenerbahce;

5. gli uomini del Real Madrid in doppia cifra: Doncic con 27 punti, Camapazzo 14, Ayon 13 e Taylor 11;

6. all’inizio del secondo quarto, l’EA7 dà l’impressione di poter scappare con una fiammata che le permette di mettere a segno un mini parziale di 6-0 grazie ad un gioco da 4 punti realizzato da Bertans e un canestro di Goudelock da due. Poi 4 minuti di blackout offensivo e soprattutto difensivo;

9. sono i cambi di comando nella gara tra l’inizio del primo quarto e la metà del terzo quarto quando il Real Madrid prende definitivamente la testa della gara fino al suono della sirena finale; 9/9 invece il tabellino di Gudaitis che ha segnato tutti i tiri dal campo che ha tentato. Stecca ai liberi dove realizza un povero 2/6;

11. Milano tira bene da oltre l’arco, 11/20 a fine partita (55%), e proprio il tiro da tre punti è l’arma alla quale si affida per riacciuffare il match: sull’87-77, nel quarto quarto, Goudelock spara la bomba dell’87-80. Ancora Goudelock, poco dopo, segna il tiro da tre punti che porta la EA7 sul 92-89.

14. i punti di Campazzo alla fine della gara. La sua prestazione è stata fondamentale per la vittoria finale del Real Madrid in quanto il play, appena naturalizzato spagnolo, ha tirato con un ottimo 4/5 da due, 2/3 da oltre l’arco con 6 assist. Significativi sono due centri in particolare della sua serata: in uno dei momenti migliori della rimonta milanese sull’87-82, Campazzo spara e segna la tripla che manda Madrid sul +8. Il secondo è il canestro che segna invece la sconfitta definitivamente dell’EA7 che affonda a -10;

20. i punti coi quali il Real toglie il fiato all’EA7 nel secondo quarto. I canestri di Doncic, Ayon, Campazzo e Taylor si trasformano in un dolorosissimo parziale di 20-0 ai danni di Milano, che crolla momentaneamente sotto il massimo vantaggio della squadra di Laso a -14; 20 sono i punti del top scorer della squadra milanese, Gudaitis, che tira col 100% dal campo e colleziona 7 rimbalzi;

27. come i punti di un Doncic stellare. Dal primo all’ultimo secondo della gara, il 18enne è perennemente in controllo della gara: segna i primi 3 punti della sua squadra con una tripla in step back, 12 punti all’intervallo e 27 alla sirena finale con un buon 5/9 da due, 2/5 da tre, 11/12 dalla lunetta, 8 rimbalzi e 5 assist.

32. i tiri liberi concessi da Milano ai padroni di casa. 27 sono i punti ricavati dai viaggi in lunetta;

 

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1