LOADING

Type to search

Milano alla ricerca della sesto trofeo italiano su sette

Luigi Liguori 15 febbraio 2018
Share

Le Final Eight si avvicinano. Il “count-down” è cominciato. L’Olimpia, che ha vinto il primo trofeo italiano della stagione, la Supercoppa di Forlì, punta al bis che poi sarebbe un “Three-peat” in Coppa Italia dopo i successi delle due stagioni precedenti. Pur avendo vinto sei Coppe Italia, l’Olimpia non ne ha mai vinte tre di fila. Ha giocato tuttavia le ultime tre finali. La squadra raggiungerà Firenze giovedì sera sul Frecciarossa in partenza da Milano, contemporaneamente alla disputa dei primi due quarti di finale. Giocherà contro Cantù alle 18 di venerdì 16 il suo quarto di finale e l’eventuale semifinale sabato 17 sarebbe alle 20.45.

Coppa Italia 2018 Notes

OLIMPIA: VINTI CINQUE DEGLI ULTIMI SEI TROFEI ITALIANI

L’Olimpia ha giocato 8 finali nelle ultime 10 competizioni italiane disputate. La striscia parte dal campionato 2013/14. L’Olimpia ha vinto quindi cinque degli ultimi sei titoli assegnati ovvero la Coppa Italia 2016, lo scudetto 2016, la Supercoppa 2016, la Coppa Italia 2017, la Supercoppa 2017. Ha fallito solo lo scudetto 2017 (eliminata in semifinale). Dallo scudetto 2014 in avanti ha giocato anche la finale di Supercoppa 2014 (persa con Sassari) e la finale di Coppa Italia 2015 (persa ancora con Sassari). Con i sei trofei fanno otto finali su 10. L’Olimpia non ha raggiunto la finale nei playoff 2015 e 2017.

LE SEI VITTORIE IN COPPA ITALIA

L’Olimpia Milano ha vinto la Coppa Italia sei volte, la prima a Torino nel 1972 al Parco Ruffini battendo in finale l’Ignis Varese 81-77 con il marchio Simmenthal (coach Cesare Rubini). La seconda la vinse nel 1986 con il marchio Simac battendo in finale a Bologna la Scavolini Pesaro 102-92, successo ripetuto un anno dopo contro la stessa avversaria e sullo stesso campo per 95-93. Era l’anno del Grande Slam di Dan Peterson (marchio Tracer). Nel 1996, formula Final Four, venne battuta in finale la Mash Verona 90-72. L’allenatore era Bogdan Tanjevic, marchio Stefanel, capitano Nando Gentile e in campo anche Flavio Portaluppi nello scenario del Forum. Mvp della competizione fu nominato Rolando Blackman. Due anni fa, sempre al Forum, l’Olimpia ha vinto (Rakim Sanders MVP) battendo in finale Avellino 82-76. La passata stagione a Rimini (Ricky Hickman MVP) l’Olimpia ha sconfitto Sassari in finale 84-74 con 25 punti di Hickman. In tutto l’Olimpia ha giocato la finale di Coppa Italia nove volte, perdendola nel 1970 a Roma contro l’Ignis, nel 1991 a Bologna contro la Glaxo Verona (coach Mike D’Antoni) e nel 2015 a Desio contro Sassari (coach Luca Banchi). Il record è quindi di 6-3 in finale.

OLIMPIA, NONA FINAL EIGHT CONSECUTIVA

L’Olimpia partecipa alle Final Eight di Coppa Italia ininterrottamente dalla stagione 2009/10. Non si qualificò per l’ultima volta nel 2008/09. Negli ultimi otto anni vanta due vittorie (2017 a Rimini, 2016 a Milano), una finale persa (Desio 2015 contro Sassari dopo aver battuto Avellino e Brindisi), una semifinale (Torino 2012, vittoria con Virtus Bologna nei quarti, sconfitta con Siena) e quattro eliminazioni al primo turno (due volte con Avellino, una volta con Varese e un’altra con Sassari).

PIANIGIANI NELLE COPPE NAZIONALI

Il bilancio di Coach Simone Pianigiani nelle competizioni nazionali extra campionato parla di 12 trofei conquistati, un bilancio di 31 vittorie e 4 sconfitte nelle singole gare: il coach dell’Olimpia ha vinto quattro volte la Coppa Italia e una volta la Coppa di Turchia (con il Fenerbahce). Ha poi vinto sei volte la Supercoppa Italiana (una con Milano) e una volta quella israeliana, l’anno passato con l’Hapoel Gerusalemme (in campo anche Curtis Jerrells).

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1