LOADING

Type to search

Share

Un’altra settimana da dimenticare per gli Hawks di Marco Belinelli che negli ultimi 7 giorni hanno raccolto solamente 4 sconfitte contro Knicks, Cavaliers, Pistons e Grizzlies: meno gravi la prima e l’ultima con uno scarto di 4 e 2 punti, di più le gare di mezzo perse con un ritardo di 9 e 14 punti totali. Atlanta occupa così l’ultima posizione della Eastern Conference qualificandosi, tra l’altro, anche come peggiore squadra della NBA a livello di record (6-23).

 

Nel buio, una luce 

Dunque 4 sconfitte che lanciano disperatamente a fondo Atlanta. Quello che sorprende di questa stagione, è che nel buio di questo inizio, una luce arriva dagli sforzi di Marco Belinelli che già nelle scorse settimane aveva detto: “Sto cercando di dare tutto quello che ho in campo” e infatti i risultati, almeno individuali si vedono. Nonostante qualche battuta d’arresto più che giustificata, visti i ritmi di gioco, Belinelli ha messo a referto 13 punti al Madison Square Garden con 2/9 al tiro, 0/6 da tre punti e 9/9 ai liberi con 3 rimbalzi e 2 assist; 8 punti contro i Cavaliers alla Quicken Loans Arena; 5 punti in casa contro i Detroit Pistons e 14 punti (5/9 al tiro, 2/6 da oltre l’arco, 2/2 dalla lunetta) nel finale al foto finish in casa dei Memphis Grizzlies.

Guida delle seconde linee

Le cifre di Marco Belinelli parlano chiaro: quegli 11.8 punti dalla panchina sono un’ottima risorsa per coach Budenholzer che chiaramente sta cercando di utilizzare il ‘Beli’ dalle seconde file per cercare di dare energia ed esperienza ad una squadra che ha una discreta starting line-up, ma cede quando è il momento delle seconde linee. Raggiunto il traguardo delle 900 triple, ora Marco Belinelli ha aggiunto un altro piccolo tasello alle statistiche personali, ma anche della Lega più seguita al mondo: con un totale di 13/16 ai tiri liberi negli ultimi 7 giorni, Belinelli è il tiratore più preciso fino ad adesso della NBA con il 95.2% dalla lunetta della carità. Leggero calo di minuti però nelle ultime 4 gare per il numero 3 della franchigia georgiana: 25 contro New York, 20 a Cleveland, solo 10 contro Detroit e 21 contro Memphis.

Cifre stagionali: 11.8 punti, 2.3 rimbalzi, 2.3 assist, 40.8 % da due, 38.1 % da tre, 95.2 % dai tiri liberi in 24.7 minuti per 29 gare disputate

 

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1

You Might also Like