LOADING

Type to search

LBA, Varese-Bologna va all’OT: finisce 85-90 , non senza polemiche

Matteo Bettoni 26 dicembre 2017
Share

E’ proprio vero che quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare. Dentro  a questa frase, nella partita di oggi pomeriggio, si sono specchiati particolarmente due giocatori: Giancarlo Ferrero e Alessandro Gentile. Il capitano di Varese è stato autore di un match strepitoso (17 punti con 4/5 da due, 3/4 da tre) a livello realizzativo, difensivo (costretto poi ad abbandonare il campo nell’ultima frazione a causa del quinto fallo proprio su Gentile) e ancora più importante sotto l’aspetto morale: suoi sono i primi due canestri del match della Openjobmetis dopo un parziale di 7-0 per Bologna, così come dal suo mancino esce la tripla che ad un minuto dalla fine dell’ultimo quarto consegna il vantaggio ai padroni di casa (69-68). Per quanto riguarda il numero 0, il talento indiscutibile si è visto per intero a cavallo tra quarto quarto e tempo supplementare: l’autore di 32 punti, segna 6 punti negli ultimi due minuti del quarto quarto e sul pari a quota 74 sbaglia il tiro di una potenziale vittoria. L’overtime è l’occasione della redenzione: dopo il 79-79 firmato Aradori, Gentile segna ben 7 punti in fila, tra cui la tripla pesantissima che a 28″ dalla fine dell’OT chiude, di fatto, la gara.

BOTTA E RISPOSTA

Nei primi quattro minuti e mezzo di gioco Bologna domina il parquet varesino con un parziale di 9-2 grazie ai punti di Alessandro Gentile, una tripla di Baldi Rossi e un canestro in post basso di Aradori. Varese si accende solo a questo punto: Ferrero centra 4 punti consecutivi, Pelle manca il gioco da tre punti e poi di nuovo Ferrero firma il sorpasso con la tripla del 14-13. Lawson ferma il parziale di 10-4 dei bianco rossi, firma il controsorpasso e poi Aradori batte la sirena con un altro canestro in avvitamento dal post.

CAIN E AVRAMOVIC I FARI, BOLOGNA GENTILE-DIPENDENTE

Il secondo quarto si apre con 4 punti di Avramovic in penetrazione e il primo canestro da sotto di Cain, ma pronta è la reazione delle Vu nere guidate dalla tripla di Lawson e Umeh (5 punti in fila, 20-25). Varese agguanta il pareggio a quota 25: Cain è ‘On fire’ e segna 4 punti consecutivi, Ferrero poi in area fa saltare Slaughter e pone la firma per il sorpasso (27-25). L’asse dei fratelli Gentile produce punti in fila, ma Varese cerca l’allungo grazie ai punti 3 e 4 di Wells e la tripla di Okoye in transizione (36-32). Botta e risposta: Aradori accorcia a -2, Cain firma altri 2 punti e poi arrivano i punti 11 e 12 di Alessandro Gentile.

OKOYE E AVRAMOVIC LE CHIAVI

Un parziale di 7-0 a favore di Bologna (38-43) dà inizio alla terza frazione di gioco, ma la Openjobmetis risponde con 2 canestri in fila di Avramovic, una tripla di Okoye che subisce fallo ma non porta a casa il libero supplementare (43-43). La chiave per il vantaggio bolognese porta il nome di Baldi Rossi che a 3 minuti dalla fine del quarto segna, col fallo, sulla sirena ma manca il libero supplementare (46-49). Varese reagisce all’istante e riesce a sorpassare i bianco neri con un canestro di Okoye, due di Avramovic e a un secondo dalla fine anche Tambone si iscrive al tabellino col canestro del 55-51.

WELLS E IL MIRACOLO DA OLTRE L’ARCO

L’ultimo quarto vede Okoye segnare subito 2 punti veloci, Avramovic vola in transizione ma vuole strafare con un Passaggio dietro la schiena in transizione e perde palla. Bologna firma 2 centri in fila e poi i ragazzi di Caja volano fino al 64-60 coi canestri di Okoye e Ferrero da tre punti che costringono Ramagli al time out. Gentile ne mette due consecutivi, Aradori segue da tre e Caja a questo punto deve interrompere il gioco. Ferrero risponde da oltre l’arco (3/4) e poi Slaughter dalla lunetta per il 69-70. A 1 minuto dalla fine tutto deve ancora succedere: Gentile segna dalla media, Slaughter e Aradori fanno 2/4 in totale dalla linea dei liberi (71-74). Varese non chiama time out, Natali libero spara da tre e sbaglia, cattura il rimbalzo, scarica fuori per Wells che lancia e fa saltare in aria il PALA2A col pareggio con 7” da giocare. Nell’ultimo possesso del quarto, Alessandro Gentile viene stoppato da Wells e si va all’OT.

1° OT- UNA DECISIONE ARBITRALE CAMBIA IL MATCH MA GENTILE CHE FENOMENO

I primi punti del supplementare arrivano a 3:15 sul cronometro: Cain con l’appoggio al tabellone e poi Tambone da oltre l’arco. Aradori mette 5 punti di fila e poi Gentile segna 4 punti consecutivi con 1:10 da giocare dopo un canestro annullato a Tambone in campo aperto per infrazione di passi (81-83). Varese manovra sul perimetro, Wells si butta dentro e viene stoppato da Slaughter. Sarebbe palla varesina, ma gli ufficiali di gara vanno a riguardare l’azione e cambiano decisione a causa di un malfunzionamento del cronometro, palla bianconera. Al PALA2A piovono fischi. La palla giunge nelle mani di Gentile che allo scadere dei 24″ segna la tripla che potrebbe uccidere la gara (81-86) a 28 secondi dalla fine. Tambone subisce fallo da fuori e replica con 2/3 dalla lunetta (83-86). A 15″ dalla fine Stefano Gentile fa 2/2 ai liberi (83-88); Matteo Tambone si butta dentro e va in lunetta di nuovo, 2/2 (85-88). Aradori segna dai liberi i punti 16 e 17, la Avramovic perde palla in penetrazione e le V Nere tornano a Bologna con la vittoria.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1

You Might also Like