LOADING

Type to search

Lauri Markkanen da record: il più giovane di sempre a segnare 100 triple

Matteo Bettoni 16 gennaio 2018
Share

I Chicago Bulls continuano a stupire dopo che nel pomeriggio di ieri, il Martin Luther King Day, hanno sconfitto 119-111 i Miami Heat, una squadra da 7 vittorie consecutive e da quarto posto nella Eastern Conference con una sola gara di distanza dai Cleveland Cavaliers, portandosi a 3 vittorie di fila e 5 risultati positivi nelle ultime 10.

RECORD – Con il punteggio sul 107 a 102 e 1:08 da giocare nel quarto quarto, Lauri Markkanen è entrato nei libri di storia della NBA. Il lungo finlandese, dopo essersi aperto sull’arco dei tre punti, ha segnato la 100° e la 101° tripla diventato il giocatore più giovane di sempre a tagliare questo traguardo in sole 41 partite. Markkanen ha così levato la corona ad un altro fenomenale, storico tiratore dal nome di Stephen Curry che nel suo anno da rookie, un lontano 2009-2010, aveva impiegato 58 gare per stabilire il record. Il finlandese ha poi terminato la gara con 19 punti (6/13 al tiro, 2/3 dall’arco), 7 rimbalzi, 3 assist.

LE CIFRE – L’importanza offensiva di Markkanen all’interno di un sistema come quello dei Chicago Bulls è evidente: la stella finlandese produce 15.5 punti a partita tirando col 43% dal campo e 37% da oltre l’arco in una squadra che ha parecchie difficoltà nella finalizzazione registrando 103.8 punti per gara (28° nella lega per rating offensivo). Con il recupero di Zach LaVine, autore di 16 punti, 2.5 rimbalzi e 3.5 assisti in due partite, e la crescita sempre più costante di Kris Dunn in cabina di regia, i Bulls sono destinati a migliorare il record nel corso della stagione che già si avvale, in vista di un’eventuale corsa finale per l’ottavo posto, di una statistica importante: nonostante ricoprano al momento la 12° piazza ad Est, i Bulls hanno un record di 15 vittorie e 13 sconfitte che ben fa sperare al team e ai tifosi.

SCONTRO DIRETTO – Nella notte tra mercoledì e giovedì, Lauri Markkanen e Stephen Curry si incroceranno allo United Center di Chicago dove non è escluso che i due tiratori possano sfidarsi con una pioggia di triple. Le capacità e la determinazione non mancano.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1