LOADING

Type to search

L’Armani si arrende al Maccabi solo all’ultimo: finisce 102-111 al Forum

Matteo Bettoni 26 gennaio 2018
Share

Al Forum si interrompe la striscia di due gare consecutive vinte da Milano nell’ultimo mese. Il Maccabi riesce a strappare la vittoria in casa dei milanesi grazie ad una grande prestazione di Norris Cole (19 punti finali), decisivo nel finale con un paio di canestri complicati sia per il momento sia per l’elevato coefficiente di difficoltà, il tempismo di DeShaun Thomas, autore di 18 punti e di due triple nel finale che hanno spezzato le gambe alla rimonta dell’Armani Exchange sul 98-102. Concesso 30 punti nel solo primo quarto, la difesa della squadra di Pianigiani non ha migliorato negli altri parziale concedendo 27, 26 e 28 punti e soffrendo per tutto l’arco dei 40 minuti nel pitturato: ne sono esempio i 14 punti con 5/7 di Parakhouski e i 10 rimbalzi offensivi del Maccabi. Milano ha però perso la partita con un momento buio all’inizio del terzo quarto con un parziale di 10-2 dopo il quale la squadra di Pianigiani è andata sotto anche di 15. Nell’ultimo quarto, Milano ha mostrato il carattere della squadra offesa e che non avrebbe accettato la sconfitta interna: risale fino al -4 grazie ai punti di Jerrells, Goudelock e Gudaitis ma è costretta a gettare la spugna quando Thomas, Cole e Jackson decidono di voler portate a casa la partita con una fiammata che ha portato gli israeliani sul +11 e che chiude definitivamente la gara.

PRIMO QUARTO – L’Armani Exchange comincia subito forte con due triple di Theodore rispondendo ai punti di Parakhoushki, segnano Kane e Jackson e poi Micov per il -1 sul 9-10. Il Maccabi cerca di dare il primo allungo con i punti di Parakhoushki dai liberi e DeShaun Thomas da oltre l’arco (11-17). Gli ospiti segnano altri cinque punti in fila con il solito Parakoushki e Thomas, ma Milano accorcia con il gioco da tre punti di Gudaitis appena entrato (17-22). Dopo l’ennesimo centro di Thomas, M’baye buca la retina da oltre l’arco (20-24), Micov sfrutta il miss match con Norris Cole, Tyus capitalizza da sotto, Micov segna in tap-in due punti lasciati da Goudelock (24-30) e alla sirena dei primi dieci minuti Cinciarini serve l’assist per il canestro in volo di Gudaitis per il -4 (26-30).

SECONDO QUARTO – Alex Tyus segna i primi tre canestri della seconda frazione di gioco, Cole accompagna coi suoi primi due punti e poi l’Armani reagisce con Capitan Cinciarini che segna due canestri consecutivi per il 33-38; la tripla di Bertans segue il canestro di Thomas (36-40), Bolden la mette dall’angolo per due volte consecutive dopo altri due del Cincia (38-47). Bertans ribatte a tono a metà quarto, Theodore interrompe il breve digiuno milanese dopo due palle perse, Micov manda a segno la terza penetrazione della sua serata, Cole replica con quattro punti e un assist per Kane che costringono Pianigiani a chiamare timeout a 50″ dalla pausa. Micov da tre interrompe il parziale di 6-0 del Maccabi, Gudaitis fa 2/2 ma il Maccabi riesce comunque a segnare con la schiacciata di Tyus che corregge il tiro sulla sirena di Jackson (50-57).

TERZO QUARTO – Kuzminskas nega i due punti a Jackson e poi segna da sotto, Jackson mette la bomba del +8 in step back e il canestro del +10 (52-62), Roll accompagna e poi di nuovo Jackson col gioco da tre punti (52-67). Cinciarini interrompe un parziale aperto di 10-2 in favore del Maccabi con un 2/2 dalla linea della carità a metà quarto (54-67), Tarzcewski e Cinciarini fanno complessivamente 2/4 dai liberi (56-67), Tarzcewski vola per la prima volta nel match sopra il ferro, ma gli ospiti tornano poi sopra di 16 coi liberi di Cole, Jackson e Tyus(58-74). M’baye torna a segnare a 2:43 dalla fine del terzo quarto con il gioco da tre punti valido per il -11, ma Cole e Thomas subito ristabiliscono le gerarchie sul 61-79. Goudelock cerca di rimettere in fiducia la squadra con una bomba segnata, ma i milanesi ricadono sul -17 prima dei punti di Tarczewski e M’baye dal post basso (70-83).

QUARTO QUARTO – L’inizio degli ultimi dieci minuti è bollente: in fila arrivano i canestri di Gudaitis e M’baye con la bomba da oltre l’arco per l’Armani, Roll da tre e Parakhoushki da sotto (75-86). Milano è lanciata verso la rimonta e favorita dalle palle perse del Maccabi, Theodore segna quattro punti consecutivi per tornare sotto la doppia cifra (79-88). Milano riesce a tornare sotto di 8 grazie ai punti di Theodore (6 punti nel quarto) e Gudaitis sull’84-92, ma Cole e Parakoushki rispediscono indietro i padroni di casa che ricadono a -14 con 4:31 dalla fine. Goudelock e Jerrells segnano consecutivamente per portare Milano sul 90-98. Il Maccabi raggiunge quota 100 a meno di 3′ dalla fine, ma Milano non ci sta e cerca di nuovo di risalire la corrente con 2/2 di Gudaitis dai liberi (94-100), Theodore segna dalla media, ma l’ex Heat Norris Cole rimette tutti a tacere con un tiro complicatissimo dall’isolamento (96-102). Milano c’è e rimane a -4 (98-102) dopo i liberi di Goudelock, Thomas segna due triple in fila e poi Jackson infierisce sul risultato e il morale per il +11 (100-111) a poco meno di un minuto dalla fine, ma la gara è arrivata al termine. Al Forum finisce 102-111 per il Maccabi Tel Aviv.

 

Armani Exchange Olimpia Milan – Maccabi Fox Tel Aviv: 102-111

Armani Exchange Olimpia Milano: Theodore 22, Goudelock 13, M’baye 11, Cinciarini 10; 

Maccabi Fox Tel Aviv: Cole 19, Thomas 18, Jackson 16, Parakhouski, Tyus 14, Roll 12; 

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1