LOADING

Type to search

La Germani ruba gara -1 al Forum. L’EA7 cade sul -13 ma riesce a rimontare. Finisce però 82-85

Matteo Bettoni 24 maggio 2018
Share

La Germani Brescia riesce a rubare il fattore campo al Mediolanum Forum vincendo gara -1 delle semifinali contro l’Olimpia Milano. Una partita ostica contro una squadra molto ruvida e capace di impostare il gioco sin dal primo minuto della gara, come la Leonessa è stata capace di fare dai primi attimi del primo tempo. Tutto sommato, dopo un primo tempo in cui la squadra di Simone Pianigiani è riuscita a tenere il batti e ribatti della Germani, il distacco creatosi nel terzo quarto col massimo vantaggio di +13 ha fatto la differenza sugli equilibri della gara. Brescia ha potuto avvantaggiarsi di due jolly fondamentali nella gara corrispondenti ai nomi di Benjamin Ortner e Bryce Cotton, autori di 10 e 14 punti alla fine della gara. Nonostante lo svantaggio pesante, Milano ha dimostrato forza e tenacia nella rimonta completata solo alla fine del quarto quarto grazie alle lotte difensive e offensive a rimbalzo di Arturas Gudaitis e Kaleb Tarczewski e i punti delle mani di Micov, Goudelock e Kuzminskas. Alla fine però, Brescia ha portato a casa la gara con l’esperienza guadagnata dalla serie contro la Openjobmetis: come contro la Openjobmetis, Michele Vitali si è preso le responsabilità di un canestro ad alto tasso di difficoltà che ha consegnato le chiavi della gara agli ospiti, accompagnato poi da altri due punti di Ortner. Sarà importante per Milano vincere gara -2 e ristabilire l’equilibrio con almeno una vittoria al PalaGeorge.

IL PRIMO QUARTO – Gara -1 comincia molto forte sul piano fisico e con un rapido botta e risposta. Landry e Moss portano subito sopra la Germani. Cinciarini, il fattore per Milano nel primo quarto grazie all’energia indispensabile per i suoi ragazzi, carica la squadra e insieme a Tarzcewski firma il sorpasso sull’11-8. Brescia comincia a macinare gioco sul perimetro ma affonda i colpi più dolorosi in area (9/12) con Michele Vitali e Dario Hunt, autori di 7 e 4 punti nella prima frazione che si chiude sul 13-21 per gli ospiti (parziale di 0-8).

IL SECONDO QUARTO – Nel secondo quarto l’Olimpia fatica a muovere la palla sul perimetro e decide di attaccare l’area con discreto successo. Infatti Bertans e Gudaitis capitalizzano tre tiri liberi mentre lo stesso centro lituano blocca la strada a Dario Hunt verso il canestro con due stoppate e segna l’and-one del -4 (21-25). Moss e Sacchetti riallungano sul +6 dopo la tripla di Jerrells. L’americano si ripete sull’assistenza del compagno di reparto Bertans per il pareggio a quota 30. La Leonessa allunga sul 30-36 con un parziale di 0-6 firmato Marcus Landry. Ribattono Goudelock e Micov ma Cotton fa da solo il 36-43 prima dell’intervallo.

IL TERZO QUARTO – Nella terza frazione, Milano rientra con spirito dagli spogliatoi e apre in positivo il secondo tempo coi punti di Goudelock e Micov per il -6 (43-49) ma l’attacco di Brescia trova in Ortner il suo fattore X. Il lungo austriaco è il fulcro dell’attacco bresciano, segna 8 punti nei primo 7′ del terzo quarto per il +11 (52-63) e distribuisce due assist per i canestri di Michele Vitali. Nel mentre l’Olimpia cerca di stare al passo degli ospiti mandando a segno Gudaitis con 6 punti consecutivi, Cinciarini e Jerrells da tre. Ma Brescia pesca dal cilindro Bryce Cotton, autore della tripla valida per il 54-66 e il canestro del massimo vantaggio sul 57-70. Proprio quando la partita sembra essere pienamente nelle mani della Leonessa, Milano riaccende le luci tagliando il distacco a -7 con un and-one di Gudaitis da rimbalzo offensivo e il primo canestro della serata di Kuzminskas per il 65-70.

IL QUARTO QUARTO – La pressione milanese continua ad assillare gli ospiti. Brescia segna solo all’inizio del quarto e poi il vuoto. Milano attacca aggressivamente la difesa a zona dei bresciani e trova i punti di Gudaitis, Cinciarini, Kuzminskas e Tarczewski con il 2/2 dalla lunetta. La chiave della ripresa milanese, 73-76, è la difesa del centro americano che si stampa come un francobollo sulla schiena di Ortner impedendo ogni movimento in post e forzando le azioni nel pitturato. Milano va a vuoto in un paio di occasioni con Jerrells e Cinciarini a causa della troppo foga nel cercare il pareggio che comunque non scappa. Goudelock trova il canestro dalla media del 75-76 e sfrutta il black-out della Germani per affondare la tripla del pareggio a quota 78 dai polpastrelli di Micov dopo il canestro di Luca Vitali. Come contro Varese, l’altro Vitali firma un canestro di grande difficoltà, Ortner accompagna per il 78-84 e a 30″ dalla fine sembra tutto finito se non che Micov si inventa la tripla del -1. L. Vitali fa 2/2 dalla lunetta (81-84), Micov ne segna solo uno e nonostante l’extrapossesso garantito da Gudaitis, Goudelock spara a vuoto la tripla del pareggio che scappa del tutto all’EA7. Michele Vitali, in lunetta, fa 1/2, Milano si avvantaggia di una scorrettezza tecnica del cronometro ma sbaglia il tiro del pareggio. Brescia ruba il fattore campo all’Olimpia col risultato di 82-85.

Tabellino:
EA7 Emporio Armani Milano: Micov 17, Gudaitis 14 e 7 rimbalzi, Cinciarini 13, Goudelock 12;

Germani Basket Brescia: M. Vitali 20, Cotton 14, Landry 12, Moss 11, Ortner 10;

Parziali progressivi: 13-21, 23-22, 29-27, 17-15; Totali: 13-21, 36-43, 65-70, 82-85;

 

QUI le parole di coach Simone Pianigiani

QUI le parole di coach Andrea Diana

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1