LOADING

Type to search

Imola: arriva Travis Cohn III

Luigi Liguori 31 Luglio 2016
Share

E’ con grande soddisfazione che l’Andrea Costa Imola Basket comunica di aver completato il roster che affronterà il prossimo campionato di A2 girone Est 2016/2017.

E’ stato infatti firmato Travis Cohn III, play-guardia di 188cm classe 1989, che nella scorsa stagione ha militato nello Jaszbernyi, nella prima serie ungherese, dove ha chiuso la stagione con 14.8 punti, 4.8 rimbalzi e 2.9 assist di media.

Nelle precedenti esperienze ha giocato in D-League negli Springfield Armour, in Islanda nello Snafell (23 ppg), a Cipro e in Slovenia, prima nell’Elektra Sostanj e poi nell’Helios, con cui ha preso parte anche alla Fiba Europe Cup.

Giocatore molto atletico e dotato grande esplosività, con notevoli capacità realizzative. Capace di giocare sia da playmaker che da guardia, in Cohn è stato individuato il profilo ideale per l’assetto della nuova squadra.

 

Si completa così la rosa a disposizione di Coach Ticchi; Travis Cohn e Brandon Norfleet a coprire i ruoli di playmaker e guardia titolari, Norman Hassan e Alex Ranuzzi saranno negli spot di ala piccola e ala grande, e Michele Maggioli il totem di centro area.

Dalla panchina entreranno Andrea Tassinari, giovane playmaker scuola Virtus Bologna, Massimiliano Cai, il capitano Patricio Prato a portare il suo talento ed esperienza, Jacopo Preti, e Jacopo Borra, che formerà insieme a Michele Maggioli la coppia più alta del campionato.

Fonte: Ufficio Stampa Andrea Costa Imola

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1