LOADING

Type to search

Share

A Varese serviva una vittoria per chiudere il girone d’andata invertendo la tendenza negativa delle ultime quattro gare. Il match in casa contro Torino era l’occasione giusta per dimostrare che le partite perse negli ultimi istanti contro Brindisi, Bologna, Pesaro o Cremona erano solo frutto di sfortuna, ma così non è stato. Nonostante quattro uomini oltre i 14 punti (Ferrero, Avramovic, Pelle e Okoye) e un vantaggio apparentemente rassicurante guadagnato verso la metà del secondo quarto (48-34), i ragazzi di Caja non sono stati in grado di mantenere i nervi saldi fino alla fine subendo colpo dopo colpo la rimonta della Fiat Torino e commettendo errori di inesperienza che hanno pagato con la sconfitta. Un’eventuale vittoria di questa sera avrebbe portato nello spogliatoio la consapevolezza di poter battere una squadra di calibro europeo e affrontare l’inizio del girone di ritorno (Venezia, Milano e Cantù) con una fiducia diversa.

La Fiat Torino riesce a portare a casa invece una vittoria che serviva per le statistiche dato che l’ultima vittoria esterna dei piemontesi risale all’uscita della sesta giornata contro l’Umana Reyer Venezia . I ragazzi di Banchi sono riusciti a rimontare uno svantaggio di 14 punti grazie alle fiammate di Lamar Patterson (30 punti alla fine della gara), i suoi canestri nei momenti più importanti della gara e la freddezza di giocatori come Sasha Vujacic (14 punti) e David Okeke (11 punti).

 

PRIMO QUARTO

Al PALA2A la Openjobmetis parte subito in quarta: dopo un paio di minuti punto a punto coi canestri di Pelle e Okoye ai quali Torino risponde prontamente con Mazzola e Patterson, I padroni di casa mettono la testa avanti e staccano fino al 15-8 grazie al contributo prezioso di Pelle sotto canestro (4 punti segnati da tap in schiacciata) e i 6 punti di Okoye. Dopo il Timeout di Luca Banchi, Torino agguanta il pareggio a quota 15 (0-7 il parziale) con 5 punti di Garrett, 2 di Patterson. Dopo lo 0/4 al tiro Varese rimette la testa avanti grazie a Okoye e Wells da oltre l’arco (20-15), ma la Fiat si rifà sotto con la tripla di Okeke; Torino sfiora il pareggio prima con Patterson da fuori e poi Mazzola in avvitamento dal post basso, ma subisce un 2/2 di Wells dalla lunetta (22-18).

SECONDO QUARTO

Varese cerca di nuovo lo stacco e si lancia sul +9 grazie ad un parziale di 10-4 che viene bilanciato da Sasha Vujacic che segna dalla media col fallo per ricucire il distacco e poi serve l’assist per la tripla di Mazzola (32-29); Tambone spara e segna da tre, Patterson risponde, Ferrero segna non è da meno e segna la sua prima tripla della gara (38-32), Mazzola inchioda al ferro di mancino e poi Ferrero ristabilisce le distanze con un gioco da 4 punti con tripla e tiro libero segnato (42-34) a quattro minuti dalla pausa lunga. Varese domina sotto i ferri: Ferrero sbaglia dall’angolo, ma Cain è una sicurezza e dopo il rimbalzo offensivo permette alla Openjobmetis di doppiare Torino (44-34). La difesa della Fiat soffre in mezzo all’area, Varese sfrutta quando Ferrero sigla il +14 in un parziale aperto di 10-0 che viene interrotto dal layup di Poeta (48-36). Torino firma sotto a -8, ma sulla sirena Tambone segna la tripla del nuovo +11 (51-40).

TERZO QUARTO

Nella prima metà del terzo quarto Patterson (16) e Vujacic (11) tengono viva la Fiat: il vantaggio torna sotto la doppia cifra (61-54) e Attilio Caja è costretto a interrompere il gioco con 3:59 da giocare. Torna in campo per i varesini Pelle che restituisce energia e velocità all’attacco varesino, Vujacic segna dalla media e poi arma la mano di Patterson che accorcia ulteriormente a -4 (63-59), Garrett fa il 64-61 e poi Avramovic ridà ossigeno a Varese con la tripla del +6 seguita dalla palla persa di Iannuzzi che favorisce il canestro facile da sotto di Pelle (69-61). Timeout Banchi. Patterson e Garrett accorciano di nuovo a -4 alla fine del terzo parziale di gioco.

QUARTO QUARTO

Dopo tre quarti di gioco ritrova il pareggio a quota 69 con Garrett e Iannuzzi ma Varese rimette subito avanti la testa con la penetrazione di Avramovic (71-69); Natali fa 1/2 dalla lunetta per l’antisportivo di Garrett e poi Wells in step back firma il +5 tagliato dalla tripla di Okeke (74-72). Patterson segna la tripla del -1 sul 76-75, poi sigla il pareggio a quota 78 da oltre l’arco e poi con la stessa arma Garrett fa 78-81, ma Varese resta attaccata grazie alla palla rubata che permette ad Okoye di andare a schiacciare in campo aperto (80-81). A Torino sfugge l’occasione del +3 e Ferrero segna incontrastato da sotto per il +1 (82-81). La difesa di Varese si avvantaggia delle mani veloci di Avramovic che ruba palla dalla rimessa offensiva di Torino e si lancia verso l’area della Fiat dove guadagna due liberi (84-81) a 2:50 dalla fine. Okeke rimette in equilibrio il tutto da tre, ma ancora Avramovic va in lunetta e fa 1/2. Al tap in di Iannuzzi risponde Okoye dall’angolo (88-86), Avramovic stoppa Vujacic e poi Cain fa lo stesso su Iannuzzi, Wells spara a vuoto da tre e poi Patterson segna un tiro incredibile in acrobazia con libero supplementare per pareggio e sorpasso (88-89) con 34 secondi sul cronometro della gara. In uscita dal timeout Varese perde palla sulla rimessa per infrazione dei 5 secondi e comincia la serie di falli sistematici: Patterson fa 2/2 (88-91), Ferrero viene stoppato da Iannuzzi, Wells sbaglia il tiro del pareggio, Poeta commette fallo su Avramovic che fa 1/2 (89-92) e segna l’ultimo punto della gara.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1