LOADING

Type to search

Vittoria sulla sirena per Varese. Decisiva la tripla di Moore, straripante Avramovic

Matteo Bettoni 7 ottobre 2018
Share

La Serie A riapre i battenti anche a Varese. Alla Enerxenia Arena va in scena il primo derby lombardo della stagione targato Varese – Brescia. Openjobmetis e Germani si ritrovano dopo la serie playoff dell’ultimo anno vinta dai bresciani con un netto 3-0.

La gara

Atmosfera subito caldissima alla Enerxemia Arena così come le mani dei nuovi pupilli di Andrea Diana. Hamilton e Abass non si fanno pregare e nei primi due minuti di gara piazzando tre triple su quattro tentativi ma trovano il muro del padrone di casa Aleksa Avramovic. Autore dei primi 8 punti, il serbo serve l’assist per Cain (10-11), ma Brescia rimette la testa e allunga con Allen e Hamilton sul 12-19. Scrubb segna la sua prima tripla con la maglia varesina, poi capitan Ferrero e Avramovic si combinano per un parziale di 9-0 al quale pone fine Vitali con il primo canestro del suo campionato. Il secondo parziale è showtime di Avramovic: la Openjobmetis gode del momento di grazia del suo numero 4 che porta a casa 10 punti consecutivi nella prima metà del secondo parziale contrastando il gioco di squadra di Brescia che con Moss e Allen si rimette sul +2 (29-31). Moore, Archie e Tambone fanno 9-0 Varese (40-33) fino a quando Vitali non risveglia i suoi con una tripla che ricuce il distacco. Replicano anche Abass e Allen che rimettono tutto a posto con 5 punti consecutivi per il 43-41 di fine primo tempo. 

I ragazzi di Diana rientrano dagli spogliatoi con le idee chiare. Gli americani lo chiamiamo “three-and-d”, Hamilton e Abass eseguono con 3 bombe una dietro l’altra. Poi l’italiano vola per la schiacciata del 45-52, Mika fa sua l’area ed Hamilton affonda l’ennesima tripla della sua serata. Varese si trova in un attimo sotto di 8 lunghezze, ma scopre sicurezze nei polpastrelli di Moore che prima segna da oltre l’arco e poi si lancia nel pitturato per fare -3. Tante le fiammate della serata, ma a 90 secondi dall’ultima pausa arriva quella che segna più di tutte la gara: parziale di 10 a 0 per i biancorossi grazie alle due triple di Archie e 4 punti di un Avramovic a quota 27. Brescia non ci sta e cerca di mettere alle corde Varese con un continuo alternarsi di canestri tra Hamilton e Moss ma i ragazzi di Caja rimangono attaccati alla gara coi denti rispondendo con 3 triple consecutive e attaccando l’area bresciana. Cain e Ferrero fanno 4/6 in lunetta (78-77). Allen illude il suo pubblico con la tripla sanguinosa del +2, ma è Moore a ridere per ultimo. Dopo un rimbalzo difensivo di Cain, l’ex Pistoia corre in campo aperto e sfrutta lo spazio concesso dalla difesa per affondare il pugnale nel fianco di Brescia. Tripla a segno, Varese colpisce e affonda Brescia 81-80. 

Tabellino:

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Avramovic 30 (5/8 da tre), Archie 14 (4/4 da due), Scrubb 13, Moore 11 (4/8 da tre);

Germani Brescia: Hamilton 20 (8/16 dal campo), Abass 17 (3/3 da tre), Allen 15;

Parziali:

Singoli quarti: 21-22, 22-19, 23-23, 15-16;

Progressivi: 21-22, 43-41, 66-64, 81-80;

Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1