LOADING

Type to search

Share

2. gli uomini in doppia cifra per la Umana Reyer Venezia: Bramos con 14 punti e Watt con 10. Il primo segna dei canestri fondamentali nel primo quarto quando, dopo il parziale di 7-1 di Varese, il lungo veneziano segna 4 punti consecutivi per cercare di ricucire il distacco. Bramos si è fatto sentire in diversi momenti della gara, ma è importante il primo tiro del secondo tempo perché l’americano con passaporto greco firma il -1 (35-36) che riaccende ogni speranza per la Reyer.

4. le triple di Tambone segnate su sette tentativi in alcuni dei momenti più importanti della gara: la prima esplode nel primo quarto quando Venezia lancia il primo tentativo di rimonta. Col punteggio sul 15-18, Tambone mette a segno un tiro importante per ridare ossigeno alla sua squadra. Ancora più importante è l’ultima tripla della sua gara quando dopo uno 0/2 dal campo e una palla persa dei varesini, l’ex Virtus Roma segna il primo canestro dell’ultima frazione di gioco dando alla Openjbmetis il +6 di vantaggio. 17 i suoi punti finali con 1/3 da due, 4/7 da tre e 3/4 dalla lunetta dei liberi;

5. quella di ieri sera è la quinta vittoria stagionale per la Openjobmetis Varese. Dopo le vittorie contro Cantù, Pistoia, Trento e Capo d’Orlando, Varese torna alla vittoria dopo più di un mese su un campo molto difficile come quello dei campioni d’Italia in un momento critico a livello stagionale. Con questa vittoria, la Openjobmetis abbandona l’ultima piazza della classifica, appartenente a Pesaro dopo la sconfitta contro Brescia, salendo a quota 10 punti.

12. con un parziale di 15-6, Varese tocca il massimo vantaggio nella seconda metà del quarto quarto sul punteggio di 58-70 con due tiri liberi di Cameron Wells;

17. come i punti di Tyler Cain realizzati in 30 minuti con 8/9 dal campo e 1/4 dalla lunetta. I suoi canestri più importanti arrivano nel primo e nel terzo quando il centro americano è in grado di caricarsi la squadra sulle spalle e segnare 6 punti consecutivi nei primi 10 minuti tra il 7-12 e il 13-18 e nel terzo quarto con altrettanti punti alternati con quelli di Vene per il 35-41, 37-46 e il 52-55. La sua prestazione è uno dei motivi principali per i quali Varese è riuscita a portare a casa la vittoria acquisendo maggiore fiducia per le due gare che aspettano i ragazzi e lo staff di Caja contro Milano e Cantù nelle prossime due settimane;

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1