LOADING

Type to search

Share

2. le partite vinte in trasferta dall’Armani Exchange sui parquet di Vitoria e Barcellona nelle ultime tre gare fuori casa. Come ha detto Pianigiani in conferenza stampa, Milano si trova ad un punto della stagione in cui deve affinare una mentalità vincente che viene a galla solo a fasi alterne della stagione (vedi la gara contro Barcellona o il Baskonia) per riuscire a vincere contro squadre come la Stella Rossa che raramente perdono davanti ai loro tifosi (quattro vittorie in fila per la squadra di Belgrado dal sedicesimo turno, 9-13 il record);

5. i giocatori di Pianigiani in doppia cifra: dei 17 di Kuzminskas sono importanti i primi due del secondo tempo che portano Milano sul -3 così come la bomba del -8 (64-56) per non far scappare i padroni di casa; salienti anche alcune giocate dei 15 di Andrew Goudelock che all’inizio del primo quarto segna la terza tripla consecutiva della sua squadra per cominciare la gara a tutto gas (4-9). Nel secondo quarto sono importanti i cinque punti consecutivi con cui brucia la retina e alleggerisce la fiammata serba del +11 (44-36); Theodore mette a segno 13 punti, ma anche quando Milano sembra non averne più come negli ultimi attimi della gara, lui penetra e da puro marcatore segna un tiro in acrobazia buttandosi addosso a Omic; Micov e Bertans sono autori di 11 e 10 punti, ma sono anche le bombole di ossigeno dell’Armani Exchange. Entrambi sono autori di giocate che hanno creato difficoltà ai padroni di casa prima di volare definitivamente sul +16 nel quarto quarto come la bomba che proprio il giocatore nato a Belgrado segna nel terzo quarto per accorciare sul 57-51, mentre Bertans è abile nel segnare sempre da oltre l’arco canestri difficili come il gioco da quattro punti (tripla col fallo e tiro libero segnato, 82-73) per mettere i bastoni fra le ruote alla Stella Rossa dopo l’agevolante +13 dell’82-69;

10. Lessort ha messo in mostra tutto il suo potere fisico sotto le plance dove è stato abile nel raccogliere 10 rimbalzi di cui 6 offensivi. Durante tutta la gara, almeno sul lato offensivo, ha ripetutamente vinto i diversi scontri con Tarzcewski e Gudaitis ed infatti è stato capace di infliggere 15 punti risultando top-scorer della sua squadra con 7/11 da due e 1/2 dalla lunetta;

12. dopo dodici minuti di continuo botta e risposta, Milano sembra mostrare i primi acciacchi difensivi e vuoi lo strapotere fisico di Lessort e il fuoco serbo che poco sbaglia, l’Armani Exchange subisce un parziale di 12-0 che la fa crollare sul 39-28 nel giro di tre minuti. Gli autori sono Lessort, Dobric e Dangubic tutti con 4 punti ciascuno;

22. come gli assist di squadra della Stella Rossa: da valorizzare i 9 di Rochestie (autore anche di 14 punti con 3/5 da due, 2/6 da tre e 2/2 dai liberi) che sin dal primo quarto, concluso con 5 assistenze, ha messo i suoi compagni – Lessort, Dangubic e Omic – nelle condizioni migliori per finalizzare le azioni.

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1

You Might also Like