LOADING

Type to search

Reggio Emilia infligge la seconda sconfitta settimanale a Varese.

Matteo Bettoni 4 novembre 2018
Share

Lontana dal PalaEnerxenia è un’altra Varese. Nel lunch match della quinta giornata si ripresentano gli stessi enigmi  che si erano visti al PalaSerradimigni di Sassari. Un’ottima partenza dei varesini con 21 punti segnati e una buona prestazione difensiva del primo quarto non riescono a trovare seguito quando Reggio Emilia trova costanza da Llompart nel primo tempo  e Ledo nel secondo, dove per Varese arrivano invece molte palle perse (16 a fine gara). I tentativi di Cain e Archie di ridurre lo svantaggio dal -9 al -2 alla fine risulteranno inutili sull’economia della gara. Seconda sconfitta settimanale per i varesini, prima vittoria per Reggio Emilia dopo tre sconfitte consecutive.

La gara

Primo tempo

Così anche contro la Grissin Bon Reggio Emilia, la Openjobmetis spinge subito sull’acceleratore ma trova una partita punto a punto dopo i primi sforzi di Archie e Moore (6-7). E’ proprio grazie all’esperto americano che i varesini replicano la buona partenza delle ultime due gare: due punti dal palleggio e un assist accendono la squadra che allunga nel punteggio  insistendo soprattutto nel pitturato. Cain e poi il sub-entrato Iannuzzi strappano per il +7, prodotto di una buona circolazione di palla (6 assist nei primi 10 minuti). Varese cambia faccia però quando Reggio Emilia comincia a trovare le armi che mancavano nel primo quarto: due triple consecutive di Ledo e Mussini (22-23) accorciano, Varese subisce una battuta di arresto ed ecco che Llompart sale in cattedra segnando otto punti consecutivi validi per il vantaggio del 33-31.

Secondo tempo

Al rientro dagli spogliatoi, la Openjobmetis cerca le soluzioni da tre punti per rimettersi in ritmo, ma subisce le iniziative di Reggio Emilia che infila un parziale dopo l’altro. Sul 35 pari, i padroni di casa fanno 6-0 e anche difensivamente tolgono qualsiasi punto di riferimento agli ospiti che riescono a mettersi in pari con la tripla di Scrubb e i 4 punti in fila di Archie per il 41-41. Varese non sembra riuscire a dare le fiammate dei terzi quarti a cui ha abituato nel corso di questa stagione e lascia l’opportunità alla Grissin Bon: nuovo parziale di 11-0 e massimo vantaggio sul +9 (52-43). Tambone, Archie e Bertone rispondono con un contro-parziale di 7-2 e anche se il pallino del gioco è in mano ai padroni di casa per merito di un infallibile Ricky Ledo, Varese riesce a sollevare preoccupazione facendo affidamento sui punti di Cain e il momento di grazie di Archie da oltre l’arco (3/4 nel periodo). La Openjobmetis risale fino al 67-65, ma le ultime speranze si spengono sulla tripla a vuoto di Moore e i cinque liberi consecutivi segnati da Ricky Ledo per il 74-68 finale.

Tabellino:

Grissin Bon Reggio Emilia: Ledo 27, Lloompart 11;

Pallacanestro Openjobmetis Varese: Archie 22 (5/11 da tre), Cain 15 con 10 rimbalzi;

Parziali:

Singoli quarti: 16-21, 17-12, 19-14, 22-21;

Totali: 16-21, 33-33, 52-47, 74-68;

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1