LOADING

Type to search

Share

1.

come la prima volta di Torino. Il capoluogo piemontese conquista la sua prima Coppa Italia a Firenze, in un Mandela Forum gremito. Batte la favorita Brescia in un testa a testa durato 40 minuti. Clamorosa la vittoria della Fiat Torino anche per via del mese travagliato, viste le dimissioni di Banchi prima e Recalcati poi. Insomma, una vera e propria impresa che i tifosi gialloblu non dimenticheranno mai.

2.

come i secondi per decretare la vincitrice della Coppa Italia targata PosteMobile. Il sottomano di Vujacic, fino a quel punto, sottotono, regala la vittoria alla debuttante Torino. Il tentativo di Moss termina sul ferro e così svaniscono i sogni di Brescia.

11.

come i punti del MVP della finale Vander Blue che scaccia la zero della casella dei punti segnati nel primo quarto. Arrivato negli ultimissimi minuti, in 32 minuti che ha calcato il parquet fiorentino si è sempre fatto trovare pronto a scardinare la difesa della Germani Brescia.

30,8.

come la percentuale dal campo di Brescia, i ragazzi di coach Andrea Diana non riescono ad incidere nel match. Soltanto il #8, Marcus Landry, riesce a spiccare nel marasma generale con ben 22 punti al seguito.

69.

come i punti complessivi di Torino. In sequenza la squadra, ora affidata al duo Galbiati-Comazzi, ha battuto in questa tre giorni di PosteMobile Final Eight, i campioni d’Itala della Reyer Venezia, poi i ragazzi terribili della Vanoli Cremona, anch’essi alla prima apparizione in Coppa Italia ed infine ha battuto la capolista della Serie A per 67-69. Complimenti a tutta la Fiat Torino!

 

 

 

Tags:
Antonio Lambiase

Nasce a San Giovanni Rotondo (FG) il 18/04/1992. Sin da piccolo si appassiona al calcio prima e subito dopo segue e si informa sullo sport in generale, il basket su tutto. Si diploma presso l'Istituto Pascal di Foggia. Il suo amore per i viaggi e le lingue straniere lo portano a frequentare il Corso di laurea in Mediazione Linguistica presso L'università degli studi di Macerata. Quasi in dirittura d'arrivo,si auspica di terminare gli studi intrapresi per dedicarsi a quello che per lui oltre ad essere un possibile futuro lavoro e un piacere... il giornalista sportivo in giro per il mondo!!!!

  • 1