LOADING

Type to search

Share

1. Matteo Parravicini è il primo giocatore della nuova generazione, classe 2001, a segnare in Serie A. Quale miglior scenario per il giovane talento della Openjobmetis per agguantare il primo canestro nella massima categoria: coach Caja decide di metterlo in campo a poco più di un minuto dalla fine, Pelle gli passa la palla e Parravicini affonda la tripla per i punti numero 98, 99 e 100. Un esordio coi fiocchi.

3. come i titolari che la Openjobmetis vede andare oltre i dieci punti. Aleksa Avramovic, MVP della serata, ne fa 29 che arrivano nei momenti cruciali della gara prima di trovare continuità nello showtime degli ultimi 13′ – 15′: il primo vantaggio varesino porta la sua firma grazie al parziale di 8-2 che vede due triple uscire dai suoi polpastrelli e una penetrazione nel pitturato bresciano. 12 poi i suoi punti alla fine dei primi 10′ della gara cosparsa delle sue fiammate offensive come la tripla del +15 (39-24) o i quattro punti in fila dei sette segnati nel terzo quarto; Stanley Okoye realizza la sua solita prestazione silenziosa, ma incisiva sui fini della gara: 18 sono i punti dello statunitense con origine nigeriana che arrivano prevalentemente da oltre l’arco (4/7). Da evidenziare dell’ala di Varese il canestro da tre realizzato in risposta alle due triple consecutive di Brescia di Landry e Moss più il gioco da tre punti di Vitali per rispedire gli ospiti a -18; molto solida anche la prestazione di Tyler Larson che in assenza di Cameron Wells si è dimostrato un giocatore responsabile ed equilibrato nel gestire azioni di squadra e individuali. Autore di 11 punti (1/2 da due, 3/6 da tre), ha messo a referto anche 5 assist a testimoniare quanto scritto precedentemente;

12. all’inizio del secondo quarto la Germani Brescia riesce a ricucire il distacco sul 33-24 grazie ai punti di Moss, Moore e Hunt, ma dopo il canestro dell’ala della Leonessa, la Openjobmetis mette a segno un parziale di 12-2 che scava la fossa e vanifica gli sforzi degli ospiti spediti a -19 prima di tornare a segno con Dario Hunt;

30. il massimo vantaggio toccato dalla Pallacanestro Varese nell’ultima frazione di gioco: dopo il 2/2 di Luca Vitali dalla lunetta per il 92-64, il capitano Giancarlo Ferrero tira l’ultimo gancio alla Leonessa che crolla sul -30 a pochi minuti dalla fine

63. i punti segnati dalla Openjobmetis dopo 20′ di gioco: oltre ad un’ottima difesa che limita la Germani Brescia a 39 punti, grazie anche a 3 stoppate con 5 rimbalzi di Norvel Pelle, Varese tira col 63% dal due (12/19) e col 62% con i piedi dietro l’arco (10/12) mettendo a segno la migliore prestazione della stagione all’interno delle prime due frazioni di gioco;

Tags:
Matteo Bettoni

Matteo è nato il 9 settembre 1996 a Milano, dove attualmente studia alla facoltà di Scienze umanistiche per la comunicazione presso l'Università Statale. Ha giocato a basket 4 anni durante gli anni delle elementari per poi appassionarsi al mondo dello sport in generale, con occhio attento al mondo del basket Nba e europeo. Il suo sogno, oltretutto dopo 5 anni di liceo linguistico dove ha avuto modo di approfondire la conoscenza dell'inglese, tedesco e francese, è quello di diventare giornalista sportivo oltreoceano.

  • 1