LOADING

Type to search

La Stellazzurra Academy bagna con il successo il debutto nell’Adidas NGT

Share

Inizia come meglio non si poteva l'edizione 2015 dell'Adidas Next Generation Tournament – Citta di Roma per la Stellazzurra Academy. Di buon mattino, nel match inaugurale del torneo U18 maschile dell'Eurolega nella sua Arena Felici, la squadra di Germano D'Arcangeli ha battuto il CSKA Mosca per 68-62, intascando i primi due punti in classifica del girone A.

 

Dopo l'inizio di marca russo, arrivato fino al vantaggio di 2-8 dopo i primi 3 minuti, i padroni di casa stellini riuscivano ad entrare presto in partita grazie anche al buon contributo dalla panchina del classe 2000 Giovanni Ianelli, che con un jump dall'angolo firmava il primo vantaggio capitolino sul 15-13 del 9°. Anche se poi il dominatore stellino dell'intero primo tempo è stato Scott Ulaneo, bravo a conquistarsi tanti falli e a convertirli in punti dalla lunetta, arrivando a quota 12 a metà gara con 10/10 ai tiri liberi per il 38-34 sul CSKA, restato in scia grazie ai canestri di Mikhail Andrianov, top scorer della prima metà gara con 15 punti.

 

Al rientro dagli spogliatoi la Stellazzurra allungava sul 43-34 con 4 punti in fila del solito Ulaneo, ma lì uno 0-7 di break moscovita riportava in vita la squadra di Zhukov, che con un tiro da fuori di Trostin trovava il -2, 43-41 a metà del terzo quarto. Subìto il parziale, era ancora una volta Ianelli a risvegliare i padroni di casa, una sua rubata a metà campo si concludeva con canestro più fallo, favorendo il 50-44 con cui la squadra romana si presentava allo sprint dell'ultimo quarto. Qui gli ospiti trovavano sùbito il pari a quota 50 ma ancora una volta la Stellazzurra ci metteva poco a reagire: la tripla di Donato Vitale, un 2/2 ai liberi di Lazar Nikolic dopo un antisportivo commesso ai suoi danni, il lay-up di Ianelli, l'appoggio in contropiede di Ulaneo e la tripla di Mamukelashvili firmavano il massimo vantaggio stellino della gara sul 62-52 con 3' da giocare. Credendo finito il match Antonaci e compagni si adagiavano un po' sugli allori e quando un tiro da tre di Khomenko trovava la retina più il fallo per il CSKA significa -4 con 1'01” alla fine, 66-62. Da lì iniziavano le palpitazioni per la panchina stellina: Khomenko sbagliava il tiro libero supplementare, i russi conquistavano ben 4 rimbalzi offensivi nell'azione conseguente ma sbagliavano altrettante triple, permettendo alla Stellazzurra di tirare un forte sospiro di sollievo e trovare, col 2/2 ai liberi di Vitale, i punti della sicurezza a 28” dal termine.

 

In casa Stellazzurra trentello di valutazione per Scott Ulaneo (nella foto qui sotto), che ha chiuso con la doppia doppia da 19 punti+10 falli subiti (11/12 ai liberi), ottimo l'impatto di Sandro Mamukelashvili, secondo top scorer stellino con 12 punti+7 rimbalzi (4 in attacco), così come decisivo dalla panchina il contributo del 15enne Giovanni Ianelli, il terzo nerostellato in doppia cifra con 10 punti in 18'. Dall'altra parte non sono bastati i 19 punti+8 falli subiti di Mikhail Andrianov.

 

Il quintetto di D'Arcangeli tornerà in campo stasera alle ore 20.30 con il suo secondo match di giornata contro la Virtus Bologna.

 

STELLAZZURRA ACADEMY – CSKA MOSCA 68-62 (17-15, 38-34, 50-44)

 

STELLAZZURRA: Trapani 5, Vitale 8, Ianelli 10, Nikolic L. 4, Sikiras, Mamukelashvili 12, Antonaci 6, Ulaneo 19, Seye, Caruso 4. N.e. Pazin e Bayehe. Coach: D'Arcangeli.

CSKA: Lopatin 11, Kuzmin 3, Mikheev 4, Andrianov 19, Soldatov, Khomenko 10, Trostin 11, Konyaev, Ershov, Posrednikov 2, Derevyankin, Shevchuk 2. Coach: Zhukov.

ARBITRI: Bongiorni, Callea, Azami.

 

Ufficio Stampa Stella Azzurra Roma – Paolo De Persis