FashionLatest News

Adidas UltraBOOST x Parley: quando il green incontra lo sport

adidas-Ultra-Boost-X-Parley

Arriva la prima scarpa che contribuisce alla riduzione dell'inquinamento da plastica negli oceani.

Che le aziende abbiano praticato non un semplice green washing, ma che tendano ad essere sempre più eco-sostenibili modificando le policy aziendali di CSR (Corporate Social Responsibility), è un dato di fatto.

Nella corsa all’eco-sostenibilità, un progetto interessante in ambito sportivo è senza dubbio quello di adidas che contribuisce alla riduzione dell’inquinamento da plastica negli oceani.

Già lo scorso novembre Bayern Monaco e Real Madrid, in occasione dei match contro il TSG 1899 Hoffenheim e il Real Sporting de Gijón rispettivamente, avevano indossato delle maglie realizzate con rifiuti plastici di recupero. Iniziativa ripetuta il 23 aprile coinvolgendo quattro squadre della Major League Soccer (i.e. New York City FC contro Orlando City SC e LA Galaxy contro Seattle Sounders, rispettivamente allo Yankee Stadium e StubHub Center).

La vera novità riguarda il mondo del footwear che dà il benvenuto a tre modelli di UltraBOOST x Parley, le prime scarpe prodotte interamente con materiali riciclati. In particolare, si tratta di un modello da running realizzato con circa 11 bottiglie e presenta una tomaia in Ocean PlasticTM, derivante dalla plastica raccolta in un’operazione di pulizia alle Maldive e poliestere riciclato.

Le UltraBOOST arrivano interamente dal mare e anche la loro colorazione sui toni del blu e dell’azzurro ricorda il colore dell’acqua.

I modelli di UltraBOOST sono disponibili sul mercato dal 10 maggio.

Il progetto.

Le maglie da calcio e le scarpe da running sono il frutto della collaborazione di adidas con Parley for the Oceans, un’organizzazione nata con l’obiettivo di generare consapevolezza sulla tematica dell’inquinamento degli oceani proponendo delle soluzioni innovative al problema. Nello specifico ambiscono a “trasformare la plastica che inquina l’oceano in sportswear ad alte prestazioni”, infatti lo scopo è di garantire elevati standard di performance ma in modo sostenibile per l’ambiente.

I prodotti realizzati, quali i diversi modelli di UltraBOOST, rappresentano l’implementazione della strategia congiunta A.I.R. di adidas e Parley. Il programma A.I.R. (Avoid, Intercept e Redesign) vede adidas impegnata ad eliminare la plastica vergine dai suoi prodotti offrendo delle valide alternative eco-sostenibili, bandire l’utilizzo delle shoppers in plastica negli stores e delle bottiglie in plastica per i meeting presso la sede centrale di Herzogenaurach in Germania. La strategia prevede anche di proseguire con l’iniziativa attivata nel 2015 che ha visto coinvolti 20 dipendenti adidas presso la Parley Oceans School con lo scopo di educare alla tematica dell’inquinamento dei mari e partecipare alle operazioni di recupero di rifiuti plastici.

Inoltre, adidas supporta Parley for the Oceans in tutte le sue iniziative di comunicazione, innovazione e ricerca.

adidas-Ultra-Boost-X-Parley

Infatti, grazie a questa partnership, numerose sono le iniziative organizzate per sensibilizzare le persone sulla tematica dell’inquinamento degli oceani. L’ultima è stata quella in occasione della Giornata mondiale degli Oceani 2017 (8 giugno, ndr,). Durante la settimana dal 5 al 11 giugno Run for the Oceans, in collaborazione con Runtastic, la community mondiale di runner si è unita in una corsa digitale per salvare gli oceani: i partecipanti, accumulando chilometri corsi che contribuiranno al totale mondiale, si sono fatti portavoce della causa a favore degli oceani. Per questa corsa nel nome degli oceani è stata creata una Story Run dal titolo “Back to the Oceans” che ha accompagnato i runner raccontando gli oceani e la loro fragilità.

Per saperne di più visitate il sito: https://www.runtastic.com/it/runfortheoceans
La nostra opinione

Sicuramente c’è una nuova e sentita consapevolezza sulle tematiche ambientali, specialmente in un periodo in cui la cronaca stessa risveglia nuove coscienze sui negoziati internazionali.

E’ sempre interessante vedere gli impegni presi dalle aziende a sostegno dell’ambiente realizzarsi concretamente, e adidas ne è un esempio lampante. Bottiglie di plastica che costituiscono un elemento inquinante, una minaccia per la salute degli oceani, vengono trasformate in una risorsa.

Molto apprezzabile la scelta del running per il lancio delle prime calzature: la corsa può essere praticata da tutti in qualunque momento, ma soprattutto ovunque. E’ proprio questa universalità che ha attirato la nostra attenzione ad approfondire il progetto di adidas. Tuttavia, considerato il topic principale di The Basketball Post, viene spontaneo domandarsi quando sarà possibile vedere qualcosa di simile realizzato specificamente per il basket. Rimaniamo in attesa di novità green sul fronte cestistico!

The following two tabs change content below.

Greta Pezzotti

recommended

In breve

The Basketball Post.Net è un portale innovativo nato come espansione della Scouting Center.Net. L’obiettivo è quello di fornire ai lettori uno strumento unico per soddisfare la voglia di pallacanestro.

Gravityscan Badge

Copyright 2017 - The Basketball Post.Net - Tutti i diritti Riservati Il sito web contiene immagini tratte da internet. Nel caso di contenuti coperti da diritti si chiede gentilmente di contattare la Redazione per la loro modifica o per una rimozione immediata.