LOADING

Type to search

Seconda sorpresa alla Final 8: Torino fa fuori Venezia

Paolo Corio 15 febbraio 2018
Share

Fuori la prima teste di serie, Avellino, e fuori anche la seconda: affidata a coach Paolo Galbiati dopo gli scossoni tecnici delle ultime settimane, la Fiat Torino ne dà a sua volta un altro a queste sorprendenti Final 8 eliminando la Reyer Venezia per 72-60.

Partiti forte (21-4 alla prima sirena, 44-29 all’intervallo), i piemontesi riescono poi a rimanere in fuga anche quando calano vistosamente nella seconda parte del match, consentendo ai campioni d’Italia di portare lo svantaggio sotto alla doppia cifra. Ma non è proprio serata per la squadra di coach De Raffaele, che anche nel peggiore momento di Torino riesce solo ad arrivare al 60-65 del 37° minuto per poi incepparsi a sua volta e consentire alla Fiat di rimettere una marcia che – per quanto ridotta – le consente di tagliare il sicuramente inatteso traguardo con un 7/8 dalla lunetta alla quale la Reyer riesce solo a contrapporre una serie di “airball” dal oltre l’arco.

Decisivi per Torino i 17 punti di Garrett, così come gli 11 con 7 rimbalzi di Washington, ma a rotazione tutti riescono a portare il loro contributo (9 anche per Mazzola e Boungou Colo, 8 per Jones e Mbakwe) a dispetto di una prestazione da 22/60 al tiro. Ma anche da 78 di valutazione contro quel 40 di Venezia che certifica come quelli della Reyer siano di fatto rimasti in laguna. “Il carnevale è finito”, gridano a un certo punto i tifosi orogranata dalle tribune per svegliare dal brutto sogno i loro beniamini. Ma la verità è che a Firenze è iniziato quello di Torino, chiamata sabato a giocarsi un posto in finale contro l’altra sorpresa Cremona.

Tags:
Paolo Corio

Il giornalismo come lavoro, il basket come passione. Il massimo riuscire a unirli come accaduto ad esempio in passato con Superbasket, La Prealpina e Panorama.it. E ora con The Basketball Post.

  • 1