LOADING

Type to search

La Fox Town perde a Le Havre ma si qualifica al secondo turno di FIBA Europe Cup

Share

STB LE HAVRE  82
FOXTOWN CANTU’  78
(22- 25, 42- 42, 63- 59)
 
FOXTOWN CANTU’: Berggren 14, Abass 13, Heslip 18, Ross 5, Zugno ne, Wojciechowski 5, Cesana, Hall, Tessitori 7, Hasbrouck 9, Hodge 7. All. Corbani.
STB LE HAVRE: Deane 4, Dugat 20, Brown 10, Vassallo 20, Bohling ne, Jean Baptiste 11, Mutuale 7, Denis ne, Lobela ne, Hill 6, Joss- Rauze ne, Barry 4. All. Drouot.
 
Arbitri: Coelho (Por), Hrusa (Cec), Zapolski (Pol).
 
Sconfitta indolore per la FoxTown che si arrende a Le Havre per 82 a 78, ma, mantenendo la differenza canestri rispetto alla gara di andata, si qualifica al secondo turno  di Fiba Europe Cup.
Avvio di partita equilibrato con Cantù che, con le bombe di Heslip e Abass, risponde al buon impatto sotto le plance di Hill e Jean Baptiste per il 6 a 6 dopo due minuti. Hill replica ad Abass, Dugat insacca la penetrazione del +2 (8 a 6) interno. I bianco- blu non ci stanno, si affidano ancora ad Abass ed Heslip, e sorpassano sul 13 a 10. Gli ospiti continuano a colpire dall’arco con la coppia Abass ed Heslip e allungano sul 19 a 12 di metà prima frazione. I francesi non mollano e con Vassallo e Jean Baptiste si portano sul -4 (17 a 21) nonostante il bel canestro di Tessitori. Il tiro pesante di Wojciechowski spinge nuovamente la FoxTown sul +7 (24 a 17) a due minuti e mezzo dal termine del quarto. La reazione casalinga, firmata Taylor- Vassallo, permette ai transalpini di avvicinarsi sul -3 (22 a 25) alla fine del primo periodo.
La seconda frazione comincia decisamente meglio per il Le Havre che con un break di 6 a 0, targato Mutuale, Taylor e Vassallo, torna avanti sul 28 a 25 a 8 minuti dall’intervallo. Cantù prova a rientrare con Berggren e Hasbrouck, ma i padroni di casa, con Dugat e Jean Baptiste, rimangono in vantaggio per 32 a 28. I bianco- blu però non ci stanno e con Ross e Berggren impattano a quota 32. Il contro- parziale interno, firmato Barry- Dugat, riporta i francesi sul +6 (38 a 32) a metà del secondo quarto. L’affondata di Jean Baptiste vale il +8 transalpino sul 40 a 32. La formazione di coach Corbani alza il ritmo della gara e con Heslip e Hasbruck si avvicina sul -4 (40 a 36) a due minuti e mezzo dal termine del primo tempo. La FoxTown continua il suo buon momento e con Tessitori e Hasbrouck arriva fino al -1 (40 a 39). E’ Hodge, dall’arco, dopo il canestro di Dugat, a pareggiare sul 42 a 42 dell’intervallo.
Il secondo tempo si apre con la penetrazione di Hodge a cui replica immediatamente Hill. Dugat risponde alla schiacciata di Berggren e, dopo due minuti, il punteggio è ancora in perfetto equilibrio sul 46 a 46. Heslip colpisce dalla lunga, Vassallo lo imita subito, prima del gioco da tre punti di Berggren che porta Cantù sul +3 (52 a 49). I padroni di casa reagiscono e con Vassallo e Mutuale sorpassano sul 54 a 52 a metà del terzo periodo. I bianco- blu provano a riprendere il comando delle operazioni con Abass, i francesi però, con Vassallo e Taylor, rimangono avanti sul 58 a 55. Sono Deane e Barry a far allungare i transalpini sul +6 (61 a 55) a due minuti dalla fine della frazione. La FoxTown non molla e con Kuba e Hodge torna a -2 (61 a 59). La penetrazione di Dugat allo scadere fissa il risultato al termine del terzo quarto sul 63 a 59 per Le Havre.
L’ultimo periodo inizia con l’appoggio di Taylor a cui risponde dall’arco Ross per il -3 esterno (62 a 65).La tripla di Heslip, dopo il canestro di Dugat, riporta gli ospiti sul -2 (67 a 65) a 8 minuti dalla conclusione del match. Hasbrouck prima replica a Taylor e poi, dalla lunetta, impatta a quota 69. Vassallo infila due liberi, Tessitori non sbaglia il lay- up e la gara continua a correre sul filo dell’equilibrio (71 a 71). E’ Jean- Baptiste il protagonista del break interno che permette ai francesi di comandare per 75 a 71 a metà dell’ultima frazione. Il gioco da tre punti di Deane vale addirittura il +7 casalingo (78 a 71). Cantù non ci sta e con Tessitori e Berggren torna a -3 (78 a 75) a due minuti dalla fine della partita. Dugat è infallibile dalla linea della carità, Berggren realizza il gioco da tre punti del -2 bianco- blu (80 a 78) a un minuto dalla sirena. Gli ultimi tentativi della formazione di coach Corbani non vanno a segno mentre Dugat insacca due liberi allo scadere. Il Le Havre si impone dunque per 82 a 78. La FoxTown però, mantenendo la differenza canestri, si qualifica matematicamente per il secondo turno di Fiba Europe Cup.

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù