LOADING

Type to search

Il PalaLeonessa si tinge di azzurro, battuta la Lituania 70 a 65

Sibila Vogli 29 novembre 2018
Share

Nonostante la formazione segnata dalle molte assenze l’Italia infligge alla Lituania la sua prima sconfitta nelle qualificazioni. Una vittoria che arriva a quattordici anni dalle Olimpiadi di Atene del 2004 in cui l’Italia arrivò alle finali proprio battendo i lituani, conquistando poi l’argento contro l’Argentina. Sconfitta  che non incide sull’avanzata degli avversai ai Mondiali, ma che porta l’Italia sempre più vicina alla Cina. Adesso basterà ottenere una vittoria durante i prossimi tre incontri per assicurarsi un pass diretto per i Mondiali. La prima occasione proprio questa domenica alle20.15 (diretta Sky Sport Arena) contro la Polonia.

I due quintetti che aprono l’incontro sono; 

Italia: Aradori, Vitali, Tonut, Polonara, Burns

Lituania: Kalnietis, Maciulis, Seibutis, Echodas, Bendzius

La partita in breve

Le due squadre si raccolgono per un minuto di silenzio in memoria del segretario generale FIBA Patrick Baumann, scomparso di recente. E poi si inizia con un primo possesso dell’Italia.

Quaranta i secondi della prima interminabile azione da parte degli azzurri, che dopo quattro tentativi ancora non riescono a prendersi il punto. Un testa a testa fino al ritorno di Gentile, in azzurro dopo più di un anno e che segna il 15-13 costringendo Adomaitis a chiamare il primo time-out del match. Prima tripla per Ricci, al suo esordio con la Nazionale. Si chiude il primo quarto con 6 punti di Polonara e 7 di Kalnietis.

Secondo Quarto

Una splendida tripla di Awudu Abass da più di sette metri di distanza che porta in vantaggio l’Italia (34-31) e che poco dopo, dalla linea di fondo, vola a canestro grazie a un passaggio di Vitali da metà campo. Azione spettacolare che porta l’Italia a + 5 e costringe l’allenatore avversario a chiamare un altro time-out. Ma non finisce qui perché il quarto che si chiude con una penetrazione di Aradori a pochi secondi dal buzzer, portando gli azzurri avanti di sette punti. I top scorer di questo tempo sono Abass con 9 punti e Kalnietis con 7.

Chiudiamo il terzo tempo con un dato impressionante; l’Italia ha conquistato ben 7 rimbalzi in più rispetto alla Lituania, prendendone 12 in attacco.

Terzo Quarto

Tempo contrassegnato da un pareggio costante tra le due fazioni e che si protrae fino alla sirena con il punteggio di 53 a 53. Il tempo si chiude con 9 punti di Abass e 10 di Kalnietis e Maciulis.

Quarto tempo… si perde il conto dei time-out!

Un Biligha che decide di dire la sua, prima conquistando un rimbalzo in attacco e segnando il +4 e poi con una stoppata su Juskevicius a 7’30’’ dalla fine. Ennesimo Time-out di Adomaitis dopo il vantaggio di 6 punti provocato da Gentile. Una tipla di Polonara che porta il risultato a 63-58. La tripla di Sacchetti a 33 secondi dalla fine manda il pubblico in visibilio e costringe Adomaitis all’ennesimo time-out. I migliori realizzatori sono Kalnietis per la Lituanua con 15canestri e Abass per l’Italia con 13 punti.

La partita si conclude con il risultato di  70 – 65 per l’Italia
I punti segnati dai nostri sono;  Abass 13, Polonara 11, Aradori 8, Gentile 6, Ricci 3, Burns 4, Biligha 6, Vitali L. 7, Tonut 2, Vitali M. 3, Sacchetti 3, Filloy 4.

Tags:
Sibila Vogli

Nasce a Kavaje(AL) nel 1992 e si trasferisce poco dopo in provincia di Milano. Gioca a basket in una squadra mista per un paio di anni prima di passare al softball che le da anche la possibilità di giocare negli States un'estate e approdare in serie B. Studia architettura al Politecnico di Milano e qui inizia a scrivere di architettura e design sul blog WeVUX creato da alcuni studenti. Passa poi a collaborare con la webzine "Rock and More" trattando di musica indipendente e successivamente curando per la stessa il programma radio "More" in collaborazione con la web radio di Sesto San Giovanni. Entra nella redazione di The Basketball Post a Marzo 2017

  • 1