LOADING

Type to search

Copa del Rey semifinale #1: Gran Canaria di rimonta, è finale!

Share

LA CORUÑA – Dopo le due grandi sorprese di giovedì, le protagoniste delle sconfitte del Barcellona e Valencia si sono ritrovate nella semifinale di oggi in cui il Gran Canaria è riuscito ad ottenere il pass per la finale della Copa del Rey 2016 sconfiggendo il Dominion Bilbao col punteggio di 71-81. Partita a due facce in cui i baschi dominano il primo tempo ma nel secondo si sciolgono al cospetto degli isolani in grado di riacciuffare e superare gli avversari negli ultimi dieci minuti di gioco. Il migliore è stato Albert Oliver, autore di diciotto punti, ben aiutato dai suoi compagni come dalla guardia finlandese Sasu Salin, che ne ha segnati dodici, e dall’ala grande di Santo Domingo Eulis Baez, capace di realizzarne dieci. Ai baschi non sono bastati i canestri di Clevin Hannah, miglior realizzatore dell’incontro con venti punti, così come quelli di Alex Mumbru, diciassette per lui, e della guardia lettone Dairis Bertans, realizzatore di tredici punti, ma ora passiamo alla cronaca del match.

QUINTETTI

BILBAO: Hannah, Bertans, Mumbru, Hervelle, Bogris.

GRAN CANARIA: Oliver, Salin, Newley, Baez, Omic.

Come già detto nell’introduzione il Dominion riesce a spadroneggiare nel primo tempo già dai primi minuti di gioco. Infatti, grazie ad Hannah che realizza otto punti nel primo quarto, i baschi si portano immediatamente in avanti sul 22-15. Gli uomini di coach Sito Alonso rincarano la dose nel secondo quarto grazie ad uno scatenato Bertans, che realizza dieci punti tra l’undicesimo ed il ventesimo in modo tale da far raggiungere ai suoi al 36-20 del quindicesimo. Da questo momento però inizia la rimonta del roster allenato da coach Aìto che accorcia sul 46-34 dell’intervallo grazie ai sei punti del pivot sloveno Alen Omic. Ad inizio terzo quarto vi è l’ultimo colpo di reni del Dominion che, dopo aver toccato il massimo vantaggio sul 55-36, crolla dal venticinquesimo in poi. Infatti il quarto si conclude con un parziale di 0-12 in cui Pablo Aguilar realizza cinque dei suoi otto punti che riportano l’Hebalife sul 55-48. Negli ultimi dieci minuti avviene il ricongiungimento, per la precisione al trentacinquesimo sul 62-62, grazie alla tripla di Salin ma l’uomo che decide le sorti del match è stato Eulis Baez. Ciò perché, con cinque punti consecutivi (dal 69-72 al 69-77), realizza l’allungo decisivo del match con un jumper dalla media ed una tripla che spezza le gambe ai baschi regalando così la vittoria finale col punteggio di 71-81.

BILBAO-GRAN CANARIA 71-81 (22-15; 24-19; 9-14; 16-33)

TABELLINO

BIL: Slezas 0, Ruoff 0, Bertans 13, Hannah 20, Bogris 8, Mumbrù 17, Hervelle 6, Todorovic 2, Lopez 5, Suarez 0. Rimbalzi 25 (Bogris 6). Assist 9 (Bogris 3).

GRA: Pangos 9, Oliver 18, Savané 1, Newley 4, Salin 12, Seeley 6, Baez 10, Rabaseda 4, Omic 9, Aguilar 8. Rimbalzi 35 (Baez 8). Assist 8 (Oliver 4).