LOADING

Type to search

Cantù perde a Krasnoyarsk ma pareggia la differenza canestri

Share

Sconfitta esterna per la FoxTown che si arrende all’Enisey Krasnoyarsk per 94 a 91, ma, grazie a una “magata” allo scadere di Ukic, salva la differenza canestri pareggiandola rispetto alla gara di andata (95 a 92 il risultato a Cucciago per i bianco- blu).

Avvio di partita favorevole ai padroni di casa che con la bomba di Taylor e James si portano sul 5 a 0. Cantù prova a reagire con l’appoggio di Tessitori, ma James tiene i russi avanti per 7 a 2 dopo due minuti e mezzo.   I bianco- blu non ci stanno e con la tripla di Heslip e Abass si avvicinano sul -2 (9 a 7) nonostante la schiacciata di Ohlbrecht. Heslip, dalla lunga, replica a Ohlbrecht, prima del nuovo break di 6 a 0 interno, firmato Pichkurov- James, che permette ai siberiani di allungare sul +7 (17 a 10) a metà della prima frazione. Gli ospiti non mollano e con un parziale di 8 a 0, iniziato da Abass e chiuso da Heslip, sorpassano sul 18 a 17. Ohlbrecht risponde al libero di Abass per la perfetta parità a quota 19. Ohlbrecht segna da fuori, Johnson lo imita subito e la situazione rimane in equilibrio sul 21 a 21 a due minuti dal termine del quarto. James infila due personali, Ukic uno, Abass la bomba che fa tornare in vantaggio la formazione di coach Bazarevich sul 24 a 23. E’ ancora Abass a ribattere a Kennedy fissando il punteggio alla fine della prima frazione sul 26 a 25 per la FoxTown.

La seconda frazione si apre con l’appoggio di Fesenko a cui replica immediatamente Zakharov. La tripla di Vzdykhalkin riporta avanti l’Enisey per 30 a 28 a 8 minuti dall’intervallo. La formazione di Krasnoyarsk continua nel suo break e con Iakovenko e Pavlov allunga sul +6 (34 a 28). Cantù non ci sta e con Fesenko e Hodge si avvicina sul -2 (36 a 34) a metà del secondo quarto nonostante il canestro di Ohlbrecht. Il contro- parziale interno, firmato Taylor- Kennedy- James, fa volare nuovamente i russi sul +6 (42 a 36). I padroni di casa non si fermano più e con Ohlbrecht, Taylor e Vzdykhalkin scappano sul +12 (49 a 37) a due minuti dal termine del primo tempo. La FoxTown reagisce e con Ukic e l’affondata di Fesenko arriva all’intervallo sul -9 (50 a 41).  

Il secondo tempo comincia con il lay- up di Fesenko a cui replica subito Ohlbrecht. La penetrazione di James vale il +11 Enisey (54 a 43) dopo due minuti e mezzo. I bianco- blu non mollano e con la bomba di Abass e Fesenko si avvicinano sul -6 (54 a 48). Abass colpisce ancora dall’arco e Cantù rientra sul -3 (54 a 51). I siberiani non ci stanno  e con Taylor e Ohlbrecht allungano nuovamente sul  +7 (59 a 52) a metà del terzo periodo. E’ Zakharov il protagonista del break interno di 4 a 0 che riporta la formazione di Krasnoyarsk sul +10 (63 a 53). Gli ospiti reagiscono immediatamente e con Heslip e Johnson tornano a -6 (63 a 57) a due minuti dalla fine della frazione. La FoxTown prosegue nel suo parziale e con Johnson e Heslip rientra sul -2 (63 a 61). La tripla di Vzdykhalkin fissa il punteggio al termine del terzo quarto sul 66 a 61 per i russi.

L’ultimo periodo inizia con l’appoggio di Johnson a cui replica Kennedy dalla lunetta per il +5 casalingo (68 a 63) a 8 minuti dalla conclusione del match. Fesenko tenta di avvicinare i bianco- blu, ma Kennedy e James, dalla lunga, fanno volare l’Enisey sul +8 (73 a 65). Zakharov, in penetrazione, risponde alla tripla di Abass, prima dei liberi di Taylor che permettono ai siberiani di allungare sul +9 (77 a 68) a metà dell’ultima frazione. Cantù si affida a un ottimo Abass per restare a contatto, Krasnoyarsk però, grazie a Taylor, continua a comandare per 79 a 71. La formazione di coach Bazarevich reagisce e con Abass e la bomba di Heslip torna a -4 (80 a 76) a due minuti e mezzo dalla fine della partita. Hodge, con un gioco da tre punti, ribatte al tiro pesante di James mantenendo gli ospiti sul -4 (83 a 79). I russi però non ci stanno e con James e Kennedy si riportano sul +8 (87 a 79) a 90 secondi dalla sirena. I liberi di Iakovenko regalano 10 punti di vantaggio ai padroni di casa. La FoxTown non molla e con Johnson e Ukic tenta un’ultima disperata rimonta arrivando sul -4 (92 a 88) a 7 secondi dal termine della contesa nonostante i personali di James. La bomba allo scadere di Ukic, dopo la schiacciata di James, è preziosissima perché fissa il punteggio sul 94 a 91 per l’Enisey permettendo a Cantù di pareggiare la differenza canestri rispetto alla gara di andata.

BC ENISEY KRASNOYARSK TERRITORY  94

FOXTOWN CANTU’  91

 (25- 26, 50- 41, 66- 61)

FOXTOWN CANTU’: Ukic 9, Abass 26, Heslip 15, Zugno ne, Wojciechowski 2, Johnson 14, Tessitori 2, Hasbrouck, Fesenko 15, Hodge 8. All. Bazarevich.

BC ENISEY: Isakov ne, Vzdykhalkin 9, James 24, Komarovskiy ne, Ohlbrecht 14, Kennedy 12, Sergeev, Zakharov 7, Iakovenko 8, Taylor 15, Pavlov 2, Pichkurov 3. All. Okulov.

Arbitri: Maliszewski (Pol), Gurion (Isr), Kozlovskis (Let)

 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù