LOADING

Type to search

Bazarevich: “Chalon avversario più duro del girone”

Share


Difficile trasferta per la FoxTown che, nell’ultima gara del girone di andata dei Round 32 di Fiba Europe Cup, affronterà domani alle ore 20.00 l’Elan Chalon, ossia l’altra formazione imbattuta in vetta al girone R.

I transalpini, che si sono aggiudicati il girone D di regular season, hanno conquistato due successi nelle prime due partite dei Round 32 superando all’esordio il Tartu Rock per 76 a 67 ed espugnando nettamente mercoledì scorso il campo dell’Enisey Krasnoyark per 96 a 77 grazie ai 18 punti di Jeremy Hazell e ai 16 punti di Alex Bouteille.

L’Elan di coach Jean Denys Choulet sta ben figurando anche nel campionato francese in cui si trova al momento al quinto posto in classifica, insieme a Nanterre e Strasburgo, con 10 vittorie e 6 sconfitte. I transalpini, che domenica si sono imposti ampiamente a Dijon per 98 a 82 grazie all’ottima prestazione del lungo statunitense Devin Booker, che ha chiuso il match con 16 punti e 12 rimbalzi, hanno però conquistato ben 6 successi nelle ultime 8 gare.

“Chalon  – commenta il coach della FoxTown, Sergey Bazarevich – è sicuramente l’avversario più forte del girone, come dimostrato dal fatto che ha perso solamente una partita in tutta la Fiba Europe Cup e che nel campionato transalpino è stata sconfitta solamente una volta in casa. I francesi stanno inoltre attraversando un ottimo momento di forma visto che non solo hanno travolto l’Enisey nell’ultima giornata di Coppa, ma sono reduci anche da una netta vittoria a Dijon”.

“Anche in questo caso – aggiunge l’allenatore della Pallacanestro Cantù – credo che la chiave della gara possa essere la nostra aggressività difensiva per impedire all’Elan, che è una formazione molto organizzata, di eseguire con facilità i suoi giochi. Dovremmo inoltre fare particolare attenzione ad Hazell che è il leader offensivo della squadra”.

Coach Jean Denys Choulet può contare su un roster assolutamente competitivo composto da cinque giocatori americani, due elementi francesi di esperienza come Evtimov e Gradit e alcune giovani promesse transalpine. I due playmaker dell’Elan sono l’americano John Roberson, che segna 11,1 punti di media a match a cui aggiunge ben 4,6 assist di media a sfida, e il classe 1994 David Michineau. Il reparto esterni dello Chalon comprende l’ala americana, nella scorsa stagione in Italia alla Virtus Bologna, Jeremy Hazell, miglior marcatore dei bianco- rossi in Fiba Europe Cup con 16,6 punti di media a gara, il rookie Tyler Kalinoski, uscito in estate dal college di Davidson e pericoloso tiratore da tre punti, il prospetto francese, nato nel 1995, Alex Bouteille, prezioso con i suoi 5,8 punti di media a partita, e l’esperto William Gradit, che nella sua carriera ha giocato in moltissime formazioni transalpine tra cui Roanne, Vichy e Cholet.

Di ottimo livello anche il pacchetto lunghi della squadra della Borgogna che è formato dall’ala statunitense Justin Brownlee, l’anno passato , in Legadue, alla Leonessa Brescia, dal centro americano, ex Nancy e Bourg- En- Bresse, Devin Booker, che sta fornendo un ottimo contributo con 12 punti e 5,7 rimbalzi di media a match, dall’espero bulgaro, naturalizzato francese, Ilian Evtimov, visto anche in Italia con la maglia della Virtus Bologna, e dal giovane Mathias Lessort, che garantisce 6 punti e 5,5 rimbalzi di media a sfida.

Nelle fila della FoxTown non potrà fare il suo esordio domani il lungo ucraino Kyrylo Fesenko per motivi legati alle tempistiche dei tesseramenti. Rimane in dubbio anche l’utilizzo della guardia Kenny Hasbrouck fermo in settimana per un’infiammazione metatarsica al piede sinistro. Perfettamente recuperato invece dal virus che lo aveva colpito venerdì il canadese Brady Heslip.

 

Fonte: Ufficio Stampa Pallacanestro Cantù