LOADING

Type to search

Aradori: “Fare le Olimpiadi non capita tutti i giorni, poterle giocare sarebbe fantastico”

Luigi Liguori 30 Giugno 2016
Share

Pietro Aradori: “Mi sento bene e sono tanti anni che gioco in Nazionale. Sono arrivato in raduno in forma dopo una bella stagione, spero ovviamente di poter far parte dei 12 per il Pre Olimpico. Fare le Olimpiadi non capita tutti i giorni, poterle giocare sarebbe fantastico. Non sarà facile, giochiamo in casa e siamo i favoriti. La formula però non è semplice, passa una sola squadra su sei, quindi non sono permessi errori. Croazia e Grecia sono forse di un livello superiore alle altre, ma non sottovalutiamo di certo Tunisia, Iran e Messico. Siamo una squadra che punta molto sulla difesa, ma abbiamo anche giocatori di talento: il nostro gioco sarà un mix tra difesa tosta e capacità di sfruttare l’estro offensivo seguendo però il sistema preciso di gioco che ci chiede coach Messina”.

Fonte: Ufficio Stampa FIP

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1