LOADING

Type to search

La Dinamo dura solo un quarto: vince Malaga 65-77

Share

L’Unicaja Malaga di coach Plaza conquista il round 9: alla Dinamo Banco di Sardegna non bastano Alexander (19 punti) e Varnado (16) per centrare la vittoria.

La Dinamo Banco di Sardegna si congeda dal suo pubblico con l’ultima partita della Turkish Airlines Euroleague senza riuscire a centrare il primo successo. Un’agguerrita Unicaja Malaga, decisa a chiudere la regular season da prima della classe, conquista il round 9 grazie a una buona prestazione con Smith (20 punti e 4/5 da tre), Hendrix (16) e Kuzminskas (14). Ai giganti del Banco non bastano un super Alexander, autore di 19 punti, 5 rimbalzi e 4 falli subiti, Jarvis Varnado in grande spolvero soprattutto in avvio, a referto con 16 punti (6/7 da due) e 5 rimbalzi, e Marquez Haynes (13 pt, 6 ass).

La scena. Ultima partita casalinga della Turkish Airlines Euroleague: Devecchi e compagni sono chiamati a una prova importante non tanto ai fini della classifica quanto per dare un segnale in termini di atteggiamento e approccio. Dopo la sconfitta contro Trento infatti coach Calvani chiede risposte ai suoi e indizi sul percorso di crescita della squadra. Il tecnico romano non potrà contare su Brent Petway, ancora fermo, e Denis Marconato.

DinamoLab. Durante l’intervallo lungo presentazione ufficiale per i guerrieri della DinamoLab allenati da coach Salvatore Cherchi: squadra e staff dirigenziale sono stati accolti dall’applauso del pubblico del PalaSerradimigni. I giocatori hanno dato una mini dimostrazione di cinque contro cinque, tra gli applausi di tutto il Palazzetto. L’invito è rivolto ai tifosi e agli appassionati ma non solo, i guerrieri che disputano la prima stagione nella massima serie di basket in carrozzina hanno bisogno del sostegno e del tifo di tutti i sassaresi durante le partite casalinghe.

Il match. Coach Marco Calvani manda in campo Haynes, Logan, Alexander ed Eyenga, coach Plaza risponde con Jackson, Hendrix, Diez, Suarez e Nedovic. È David Logan ad aprire le danze mentre per gli avversari c’è Jackson dalla lunga distanza. Jarvis Varnado è bravo ad imporsi nel pitturato e mettere a referto 8 punti ma lo strappo nei primi dieci minuti lo dà Alexander dall’arco (20-15). Gli ospiti però condotti da Hendrix e Smith, infallibile dall’arco, chiudono avanti di un possesso (23-26). Nella seconda frazione gli spagnoli cercano e trovano il break con il solito Smith coadiuvato da Hendrix. Per i giganti è Haynes, aiutato dall’intensità degli italiani, a tenere i suoi a contatto. Negli ultimi possessi Malaga chiude avanti di 9 lunghezze: si va negli spogliatoi sul punteggio di 39-48. Al rientro dall’intervallo lungo l’Unicaja prova a scappare con Smith, Kuzminskas e Jackson: dopo aver incassato un break di 10-2 coach Calvani chiama minuto. I suoi escono bene dal timeout e provano ad accorciare le distanze con Eyenga, Alexander e Haynes (51-63). Nell’ultima frazione Malaga mette il sigillo sulla vittoria, ai giganti non riesce di invertire l’inerzia del match, il PalaSerradimigni saluta l’Eurolega con un lungo applauso e il desiderio di potersi riscattare in Eurocup. Finisce 65-77.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari