LOADING

Type to search

Jordi Bertomeu: “E’ l’inizio di una nuova era. 7 Days sarà il nuovo naming partner di Eurocup”

Luigi Liguori 8 Luglio 2016
Share

Ecco il discorso di ier pomeriggio del CEO di Eurolega Jordi Bertomeu.
“Buon pomeriggio a tutti,
abbiamo appena finito un qualcosa di buono: una buona stagione.
Adesso sta per iniziare qualcosa di grande: la nuova Eurolega.
Dopo 16 anni il progetto Eurolega è stato reinventato facendo un passo avanti e diventando un'organizzazione di 40 club professionistici e per la prima volta in assoluto è stata creata una lega Europea.
Questo è il risultato del lavoro dei club  in questi anni; è la conseguenza della determinazione e dell'impegno. E' anche il risultato della cooperazione che abbiamo avuto da parte di giocatori, allenatori ed arbitri. E' il risultato del grande sforzo di tante persone.
In questa nuova fase, abbiamo un partner che si è impegnato nella crescita del basket europeo: IMG. IMG ed Eurolega lavoreranno insieme nei prossimi 10 anni con un triplice obiettivo:
-Aumentare ancora di più la qualità del gioco e la qualità della competizione;
-Coinvolgimento dei fan ed impegno delle nostre communities;
-Crescita del movimento.
Stiamo per mettere in campo tutte le strategie e tutti gli strumenti e faremo in modo di prendere decisioni nei prossimi anni avendo in testa questi obiettivi.
Entriamo così in una nuova era ed una nuova lega ha bisogno di una nuova immagine aziendale. Prendiamo tutti i risultati degli ultimi 16 anni e guardiamo al futuro. Questo è essenziale per capire il rebranding del nostro proegetto. 
C'è una evoluzione della competizione ed un'evoluzione dei loghi di questa competizione. 
E' inoltre importante il concetto di integrazione di Euroleague ed Eurocup.
[…]
In questo momento molto importante per noi, abbiamo anche il piacere di annunciare un nuovo sponsor che entra nella famiglia di Eurolega. E' con grande soddisfazione che prensento il nuovo naming partner dell'Eurocup: 7 days.”

 

Luigi Liguori

Figlio d'arte con una passione per la pallacanestro, il giornalismo e l'Economia (se dello Sport ancora meglio). In passato ha collaborato con la LNP, BasketNet, Basketmercato, Il Roma e SuperBasket. In televisione ha iniziato con la sua prima telecronaca su SportItalia all'età di 17 anni fino ad essere ospite fisso tra il 2014 ed il 2015 per "SiBasket" con l'amico (ed anche correlatore di laurea triennale) Matteo Gandini. Quattro Final Four di Eurolega, troppe per contarle Finali di Coppa Italia, un giorno vorrebbe anche seguire una Finals di NBA. Laureato in Triennale in Economia Aziendale e Management dello Sport, in Magistrale sia in International Business Management che in Marketing, cerca di aiutare sempre il prossimo e non ha paura di nuove sfide. Ha vissuto a Napoli, Milano e Parigi: il suo sogno? Lavorare negli Stati Uniti ... se per una franchigia di NBA ancora meglio. La sua frase preferita è "Il peccato più grande è convincersi dell'inutilità dell'onestà", Beppe Severgnini.

  • 1