LOADING

Type to search

Itoudis tra NBA ed il sogno europeo con il CSKA

Share

In una intervista rilasciata al sito web HoopsHype.com, coach Itoudis parla della possibilità di allenare in NBA, anche se specifica la sua concentrazione sull'Eurolega con il CSKA.

RAPPORTO CON I PISTONS.

“Prima di tutto voglio dire grazie a Joe Dumars. Mi ha invitato tante volte in queste estati e posso dire che ci conosciamo molto bene. Il Panathinaikos e Detroit hanno un rapporto che dura da tanto ed ho lavorato nel coaching staff durante le summer league. E' stato un piacere lavorare con giocatori del calibro di Rodney Stuckey, Drummond oppure Bynum. Abbiamo avuto modo di vedere da vicino come lavora una franchigia. […].

BLATT E LA SUA MENTALITA'.

“Io credo che David Blatt abbia fatto un grande lavoro. Tutti sono rimasti sorpresi quando è stato esonerato. Ha promosso la mentalità europea ed il modo di allenare europeo. Credo che tutte le squadre debbano sposare le fare filosofie e metterle insieme perchè il basket è unversale. Con due tipologie di basket che si uniscono, con un obiettivo comune, la gare si possono vincere.”

BLATT NON CREDEVA CHE PER ESSERE UN ALLENATORE IN NBA DEVI PER FORZA ESSERE STATO UN VICE…

“Io non credo che sia necessario un background NBA. La cosa importante è la conoscenza del gioco visto che è universale. Forse per tutti è importante avere esperienze in certe situazioni come delle summer league o degli anni da vice alle spalle. Però non so dirvi quale possa essere la migliore situazione. Un sacco di persone parlano dei rapporti tra giocatori-allenatori. Alla fine della gioranta il coach ed il giocatore hanno lo stesso obiettivo. Tutti hanno bisogno di una guida, tutti hanno bisogno un piano, tutti hanno bisogno di una filosofia. Non possiamo scendere in campo e giocare come nei playground. Il team che vince ha tutte queste cose: cultura, regole e sistema. Il mio motto è che nessuno è meglio del sistema. Se lo segui hai una buona scia.”

SARA' UN'ESTATE INTERESSANTE.

“Come ho già detto, io sono felice qui. Professionalmente sto lavorando tanto e, per quello che posso controllare, voglio aiutare il mio club a giocare meglio a pallacanestro ed a vincere le partite. Questo è quello su cui sono concentrato. Ho dei grandi procuratori alle mie spalle alla BDA (Bill Duffy, Rade Filipovich, Nikos Spanos, Quique Villalobos), tutti stanno lavorando per capire quali opzioni avrò alla fine della stagione, ma la mia prima priorità rimane aiutare il CSKA. L'NBA è grande. E' l'organizzazione più grande, sicuro. L'ho vista dall'interno, ho parlato tanto cin i vari GM. E' certamente qualcosa che si dovrebbe provare a replicare. Abbiamo tutti da imparare […]”