LOADING

Type to search

Il Pana rovina tutto nel terzo quarto. Stella verso i quarti

Share

Il Panathinaikos getta al vento una grande occasione e con un pessimo terzo quarto compromette la sua gara a Belgrado perdendo 69 a 67 contro la Stella Rossa nella decima giornata della Top Sixteen di Eurolega.
I padroni di casa, con un impressionante ritmo nel terzo quarto, hanno rimesso in piedi una gara che sembrava persa, ottenendo così un successo che ormai li porta vicinissimi alla qualificazione ai quarti. Sontuosa la prestazione di Tarence Kinsey, autentico leader nella rimonta della Stella e uomo in più per Radonjic in questa piccola impresa.
Nel Panathinaikos, che ora dovrà sudarsi la qualificazione fino alla fine, bene Williams, mentre delude Gist, spentosi proprio nel momento del bisogno dopo un bell'inizio.
Dopo un avvio contenuto, il Panathinaikos ha preso subito in mano la gara infilando con Calathes e Gist un bel parziale che li porta a +6 (6-12) allungando fino a fine primo parziale a +8 (10-18).
La gara sembra comandata dai Greens, con la Stella incapace di avvicinarsi e di svegliare i suoi pezzi da novanta come Miller. Per Radonjic, tuttavia, le fonti della rimonta portano a Zirbes e, soprattutto, a Kinsey, che riducono fino a -3 lo svantaggio (28-31) andando al riposo con la gara riaperta.
La gara cambia totalmente al rientro dagli spogliatoi: il Pana scompare, la Stella domina. Miller, una tripla di Dangubic e Kinsey portano una fuga di +8 (43-35) per i serbi. In particolare l'ex Cavs diviene un vero e proprio incubo per i greci, che scivolano a -11 (53-42).
Nell'ultimo quarto va in scena la disperata rincorsa dei Greens. i quali vanno avanti con la forza della disperazione. Indietro di 13 punti (55-42), i greci riescono nell'incredibile impresa di imprimente uno 0-13 che li rimette al pari. Fondamentale Elliot Williams, il migliore dei suoi, in questa striscia, ma la forza per andare avanti il Pana non la trova, e la Stella Rossa fugge nuovamente a +6 (63-57) con il solito Kinsey. In un finale drammatico e incerto, è nuovamente Williams a ridare speranza ai greci, con un -1 (64-63) che riapre tutto. Tuttavia il duello è vinto da Kinsey, che aiutato da Miller manda in paradiso i serbi 69-64. Il finale di 69-67 fa esplodere la Belgrado biancorossa e crucciare l'Atene verde.