LOADING

Type to search

Il Darussafaka è più forte. Espugnata Sassari 60-68

Share

Il Darussafaka Dogus conquista il round 6 di Eurolega imponendosi al PalaSerradimigni 60-68: ai padroni di casa non basta un super Alexander (17).

Finisce 60-68 per gli ospiti: nella prima giornata di ritorno è il Darussafaka Dogus condotto da coach Oktay Mahmuti a conquistare la vittoria mentre i padroni di casa della Dinamo restano a bocca asciutta. Dopo un primo quarto di sostanza della Dinamo sono i turchi a chiudere in vantaggio al 20’: i padroni di casa provano a farsi sotto al rientro dall'intervallo lungo ma nonostante qualche fugace sorpasso non riescono a mettere la testa avanti. A condurre l’offensiva  neroverde Harangody, autore di 26 punti mentre al Banco non bastano 17 punti di Alexander e la grinta degli italiani. Doppia cifra anche per Haynes (10) e Logan (11). I giganti non hanno tempo per piangersi addosso, l'imperativo è smaltire la sconfitta e proiettarsi sulla sfida di lunedì con il posticipo dell’ottava giornata di campionato contro la VL Pesaro.  

La scena. Round 6 di Eurolega: nella prima giornata di ritorno della regular season i giganti della Dinamo Banco di Sardegna scendono in campo chiamati a una prova di determinazione e orgoglio. Prima della palla a due il minuto di silenzio in memoria delle vittime di Parigi: sul cubo del palazzetto la bandiera francese e un hashtag che dice tutto: #NoTerrorism. Sugli spalti presenti i ragazzi dell’Erasmus, ospiti della Dinamo grazie al progetto ideato da Fondazione Dinamo e Università di Sassari. Tra il pubblico anche i ragazzi dell’iniziativa “One Night with the Giants” organizzata da Dinamo e Costa Eventi: un’occasione esclusiva per i giovani tifosi di vivere un’esperienza live con i giganti della Dinamo. Prima del match i giovanissimi tifosi hanno visitato le aree riservate del Palazzetto come spogliatoi e sala stampa, due fortunati sono poi stati estratti a sorte hanno seguito la partita a bordo campo nelle vesti di pulitori del parquet.

Il match. Coach Meo Sacchetti manda in campo Haynes, Logan, Devecchi, Sacchetti e Varnado, coach Mahmuti risponde con Redding, Erden, Gordon e Bjelica. Il Darussafaka parte forte con Erden e Bjelica: reazione biancoblu con Haynes a rompere il ghiaccio e gli italiani a referto. Un canestro del capitano e la tripla di Brian ed è sorpasso biancoblu (7-6). Coach Mahmuti si affida ad Harangody e il solito Erden per restare a contatto ma Sassari scava il gap con canestro and one di Haynes, Alexander al ferro e la tripla di Petway (16-12). Alexander firma 4 punti consecutivi per il massimo vantaggio: coach Mahmuti ci vuole parlare su e i suoi ragazzi escono bene dal timeout. Controbreak turco 15-0 per il sorpasso (20-27): Alexander e Haynes  sbloccano i sardi ma il Darussafaka tiene il vantaggio di 7 punti (30-37).  Al rientro dall’intervallo lungo la rimonta sassarese porta la firma e la grinta di Sacchetti, Devecchi e Logan che riportano la testa avanti. Harangody conduce i suoi e il Darussafaka scappa via (38-50). Logan scuote i giganti con una tripla ma Istanbul chiude la terza frazione avanti 41-56. Nell’ultimo quarto i giganti non riescono a colmare il gap e finisce 60-68 per il Darussafaka.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari