LOADING

Type to search

Il Bamberg espugna Sassari

Share

La Dinamo Banco di Sardegna cade in casa contro il Brose Baskets Bamberg: i tedeschi, condotti da un super Nicolò Melli, scavano il gap tra la fine del terzo e l’ultimo quarto. Ai padroni di casa non bastano Haynes (14), Logan (12) ed Eyenga (14).

Il Banco non riesce a conquistare il round 5 di regular season della Turkish Airlines Euroleague e cade in casa nella seconda partita casalinga europea. Dopo un primo tempo di grande energia i padroni di casa patiscono l’offensiva tedesca condotta da Melli (autore di 26 punti e 8 rimbalzi) negli ultimi possessi del terzo quarto e l’ultimo. La Dinamo chiude il girone di andata a quota 0 punti, ma deve trovare ossigeno e concentrazione in vista del posticipo della sesta giornata di campionato. I sardi voleranno a Bologna dove sfideranno la Virtus lunedì alle 20:45.

La scena. Do or die. Quella di stasera al PalaSerradimigni è un match decisivo per il futuro europeo della Dinamo Banco di Sardegna. L’avversario, il Brose Baskets Bamberg, rievoca la stagione del 2013/2014 quando i giganti conquistarono le Top 16 in Eurocup: oggi sulla panchina tedesca siede Andrea Trinchieri, il coach che con Cantù aveva eliminato i sardi dalla corsa allo scudetto tre anni fa. Una sfida di corsi e ricorsi della storia biancoblu con un solo imperativo per Sacchetti e compagni: scendere in campo e dare il 110% per conquistare il round 5.

Settore giovanile biancoblu. All’intervallo lungo tutto il settore giovanile della Dinamo ha sfilato sul parquet. Ad aprire la sfilata di fronte al pubblico del palazzetto i mini e i micro di coach Andrea Mulas, quindi Pulcini, Scoiattoli, Gazzelle, esordienti femminili di coach Nicola Bonsignori, Emanuele Rotondo e Barbara Cuccu. L’under 13 di coach Luciano Murgia, under 14 di coach Antonello Fadda, under 16 di Massimo Bisin, under 18 di coach Guglielmo Roggianti, under 18 Sef Torres di Federico Rotondo e dell’assistente Nicola Sechi, l'under 20 di coach Antonio Mura, con gli assistenti Daniele Vidili e Roberto Bertolini e l'under 16 femminile di coach Marta Corà. Presenti anche i dirigenti: il responsabile del settore giovanile Giovanni Piras, il responsabile tecnico Massimo Bisin, la dirigente responsabile settore mini e micro basket Roberta La Mattina,  insieme con i dirigenti Giampiero Sechi, Mauro Murgia, Giancarlo Griva e Massimo Spano.

Il match. Coach Sacchetti manda in campo Haynes, Logan, Alexander, Eyenga e Varnado , coach Trinchieri risponde con Melli, Zisis, Wanamaker, Miller e Idbihi. Partenza sprint dei giganti che in avvio firmano un 7-3 con Eyenga, Varnado e Haynes. I tedeschi si fanno sotto con Idbihi, Miller dall’arco e Wanamaker (12-10). Break del Brose per la parità, 4-0 di Eyenga per il sorpasso. La tripla di Brian consacra il vantaggio sassarese in chiusura della prima frazione (21-14). L’ingresso in partita di Theis conduce gli ospiti in parità: una bomba di Strelnieks firma il sorpasso. Il match diventa una danza punto a punto, botta e risposta tra Zisis e Petway dai 6,75 (31-30). Un tiro allo scadere di Wanamaker chiude il primo tempo 34-36. Al rientro dall’intervallo lungo è il professor Logan a dare la sua impronta al match: 8-0 del numero 3 biancoblu per il vantaggio dei padroni di casa. Ma Bamberg trova in Melli intensità e punti (10 nella terza frazione) per restare in parità. Nella sfida punto a punto gli ospiti provano a scappare e ci riescono con Wanamaker e Strelnieks (53-60). Il Brose è in fiducia e trova tiri aperti che gli permettono di consolidare il vantaggio e portarlo in doppia cifra. Melli vede il canestro grande e chiude a quota 26 punti, il vantaggio dei tedeschi è solido e gli permette di trovare la prima vittoria europea in trasferta.

Fonte: Ufficio Stampa Dinamo Sassari