EuroLeague

Euroleague prima giornata: l’Olimpia si illude, il CSKA la beffa. Finisce 93-84

L‘Olimpia Milano si illude e poi si risveglia. In casa del CSKA Mosca, la squadra di Simone Pianigiani ha perso 93-84 la prima giornata di Euroleague dopo aver cullato il sogno del colpaccio per alcuni momenti della gara. Trascinata da un ottimo Vlado Micov nelle fase iniziali e da un Andrew Goudelock double face (70% […]

L‘Olimpia Milano si illude e poi si risveglia. In casa del CSKA Mosca, la squadra di Simone Pianigiani ha perso 93-84 la prima giornata di Euroleague dopo aver cullato il sogno del colpaccio per alcuni momenti della gara. Trascinata da un ottimo Vlado Micov nelle fase iniziali e da un Andrew Goudelock double face (70% da due, 0 su 6 da tre), Milano ha provato a giocarsela a lungo ad armi pari contro i campioni russi, orfani di Teodosic ma con armi nuove in più. Il CSKA è uscito alla distanza, dopo che Milano ha a lungo comandato nel primo tempo il gioco, toccando il +16 (16-32) a inizio secondo quarto. L’ingresso graduato dei nuovi Sergio Rodriguez e Will Clyburn ha cambiato la gara, rimettendo via via i russi in carreggiata. Dopo il primo tempo, chiuso sul 38-48, Itoudis ha rivoluzionato il quintetto e trovando a metà del terzo quarto il vantaggio sul 51-50 8a 4′ 40” dalla sirena del terzo). Milano combatte e tiene, fino a 4’ 12” dalla fine della gara, quando entra in scena Nando De Colo, che con Rodriguez spinge sull’80-72 il match. Ancora il francese sigilla sull’83-74 mandando poi la gara in porto sul 93-84 finale.

 

Il giocatore

Nando De Colo è sempre lui l’uomo che cambia le sorti del CSKA sempre e comunque. Passano le stagioni, cambiano i compagni, cambiano gli interpreti, ma lui c’è sempre. E i russi sanno che nel momento del bisogno possono aggrapparsi a lui. Anche l’Euroleague 2017/18 sa che il francese sarà uno dei protagonisti fino alla fine. In una gara che a lungo lo vede un po’ apatico, l’ex San Antonio Spurs piazza i punti decisivi nell’allungo decisivo nell’ultimo quarto (19 in totale), risultando implacabile dalla lunetta e con un 6/11 da due. Numeri non eccelsi nemmeno in assistenza e a rimbalzo (due e due), ma c’è quando serve. E i nuovi si sentono più sicuri…

Il momento

In una gara che sembra segnata per il CSKA, la svolta arriva a inizio terzo quarto. Sotto di 10, Itoudis decide di rivoluzionare un quintetto inizialmente affidato alla vecchia guardia per 4/5, eccezion fatta per Leo Westermann. Gettando nella mischia le novità Sergio Rodriguez, Will Clyburn e Othello Hunter manda un messaggio sia a se stesso che agli altri: il CSKA può perdere campioni, ma ne troverà altri altrettanto decisivi. L’Olimpia resta spiazzata, e perde la testa della gara da li a poco…

Stats e dubbi post partita

Il CSKA ha confermato di essere una squadra dal rooster ricchissimo e di gran qualità. Oltre al già citato De Colo, della vecchia guardia ha però brillato il solo Higgins (21 punti, best scorer, 9/12 dalla distanza). Molto male Vorotsevich (7 minuti da zero su tutta la linea), Kurbanov (solo 4 punti) e Hines (quota 6). La linfa vitale arriva dai nuovi, in particolare Sergio Rodriguez (20 punti, 50% da tre) e Will Clyburn (15 punti e strepitoso a rimbalzo, quota 12). La sensazione è che Itoudis per far strada dovrà affidarsi sempre con maggior continuità ai volti nuovi che potrebbero dare maggior imprevedibilità e freschezza a una squadra che è parsa lenta e altamente prevedibile inizialmente.
Milano ha poco da rimproverarsi. La squadra di Simone Pianigiani ha comandato per due quarti una gara difficilissima, e la strada, al di la della sconfitta finale, sembra quella giusta. Straordinario Vlado Micov (16 punti e 50% al tiro), bene Andy Goudelock (17 punti con 70% da due). Ottimi score anche da Bertans e Gudaitis (rispettivamente 14 e 15 punti). Veramente poche note stonate per Pianigiani, che può rimpiangere una rosa corta e un handicap a rimbalzo. Il 34-24 per il CSKA è forse l’indice che da il ko a Milano, che ha pagato moltissimo l’ingresso di Clyburn, vero mangiatore di palloni sotto canestro.

recommended

In breve

The Basketball Post.Net è un portale innovativo nato come espansione della Scouting Center.Net. L’obiettivo è quello di fornire ai lettori uno strumento unico per soddisfare la voglia di pallacanestro.

Gravityscan Badge

Copyright 2017 - The Basketball Post.Net - Tutti i diritti Riservati Il sito web contiene immagini tratte da internet. Nel caso di contenuti coperti da diritti si chiede gentilmente di contattare la Redazione per la loro modifica o per una rimozione immediata.