LOADING

Type to search

Ci pensa il solito Printezis a spingere l’Olympiacos

Share

Senza incantare ma non sbagliando l'ultima chance, l'Olympiacos ha battuto come da pronostici lo Zalgiris Kaunas per l'undicesimo turno della Top Sixteen di Eurolega con il risultato di 74-59.
Una vittoria che porta la firma di Georgios Printezis, 17 punti e come al solito cuore e lotta per i biancorossi del Pireo, i quali hanno faticato solo nel primo quarto prima di gestire senza particolari problemi una gara essenziale nella disperata rincorsa ai quarti di finale.
Corsa che finisce anche dal punto di vista matematico per lo Zalgiris, sostanzialmente impalpabile e rassegnato dopo un buon avvio ad essere la vittima sacrificale della serata dei greci.
Eppure i lituani erano stati abili nel primo quarto a rimettersi in corsa dopo un avvio difficoltoso a -5 (13-8): Vecvargas e Motum riescono ad imprimere un 1-7 che manda la fine primo quarto con un sorprendente vantaggio Zalgiris 14-15.
Ma già alla ripresa delle ostilità il copione cambia. DJ Strawberry infligge il +4 greco (19-15), Randle prova a ribattere (24-23). Tuttavia i lituani si mostrano imprecisi con Ulanovas e Pocius, mentre i biancorossi con Papanikolaou no (28-24). Fino allo sprint di Printezis che chiude il primo tempo sul 39-30 che segna la gara.
Dopo l'intervallo la difesa del Pireo chiude le saracinesche e l'attacco dilaga: +15 con Mantaris (47-32), +18 (53-35) con Paparetrou. Lo Zalgiris non c'è più e chiude il quarto sotto di 17 punti (58-41).
A risultato acquisito la gara ha ben poco da dire nel finale. Nei lituani si svegliano tardi Janukas e Vougioukas, dall'altra parte Printezis non conosce sosta (68-49). La gara si avvia così al finale di 74-59 che sancisce il verdetto dell'eliminazione dello Zalgiris e di un Olympiacos che non alza ancora bandiera bianca.