LOADING

Type to search

Baskonia, che spavento! Bourousis e Adams domano lo Zalgiris

Share

Anche nella serata più grigia e complessa il Laboral Kutxa Vitoria ne viene fuori e batte lo Zalgiris Kaunas per 71 a 65 nell'ottavo turno della Top Sixteen di Eurolega.
Una gara complessa e giocata sottotono nella quale Perasovic deve dire grazie a Darius Adams e Ioannis Bourousis, tra i pochi ad uscire dalla serata mediocre della squadra basca che con questa vittoria vede ormai ad un passo la qualificazione ai quarti di finale.
Lo Zalgiris esce a testa altissima e con un Vougioukas ancora sugli scudi. La qualificazione per i ragazzi di Jasikevicius era una chimera già da un pezzo.
Già dalle prime battute si è capito che per Baskonia sarebbe stata una serata complicata. Vecvagars ha subito portato lo Zalgiris sul 5-0, mettendo le cose in chiaro: i lituani non avrebbero fatto da sparring partner. Per Baskonia il rientro in partita è stato adagiato ma comunque abbastanza rapido, per via della sapiente regia di Fabian Causeur. Il pari a 13 è stato poi scavallato dal primo blitz di Darius Adams, capace proprio in scadenza del primo quarto di firmare il sorpasso 22-20.
La lotta, però, è diventata intensa nel secondo quarto. Nel Vitoria ha preso le redini del gioco Ioannis Bourousis, che ha ingaggiato il lungo duello con Vougioukas, tema di questa gara. Proprio la stella dello Zalgiris ha riportato sul 29 pari i suoi e poi ha risposto a una tripla di Adams chiudendo il primo tempo sul 32 pari.
Il terzo quarto ha visto ancora un parziale di 5-0 favorevole agli ospiti con Ulanovas sugli scudi (32-37). Dall'altra parte si è rivisto Causeur per il controbreak di 6-0 (38-37). Sembra di essere tornati all'avvio del primo quarto, in realtà la gara vive di continui sali e scendi e di momenti aspri. Bourousis mantiene di forza i suoi avanti (43-41) ma lo Zalgiris sembra goder di maggior freschezza e libertà, tanto da imporre con Ulanovas e Vecvargas un sorprendente parziale di 2-12 che chiude il terzo quarto sul 45-53 che manda nel panico l'Arena Fernando Buesa.
La squadra di Perasovic prova a tirare fuori tutto quello che ha e si aggrappa alla luna di Darius Adams. L'americano accorcia fino a -3 (50-53) e Vougioukas e Bourousis continuano a distanza la loro sfida omerica. Adams impatta (58 pari), Janukas prova un nuovo sprint Zalgiris (60-63) ma negli ultimi 4 minuti i due eroi della serata basca, ovvero Adams e Bourousis, ribaltano la situazione firmando un 9-0 (69-63) decisivo che si mantiene a +6 (71-65) fino alla fine. E se pure nelle serate storte Baskonia ne viene fuori vuol dire che l'anno per il colpo grosso può essere quello buono…