LOADING

Type to search

Eurocup quarti: Trento doma Milano con un Poeta stellare

Share

Quattro incontri, uno più avvincente dell'altro: stiamo parlando dei quarti di finale di Eurocup, che tra martedì e ieri hanno dato vita al turno d'andata, regalando emozioni e sorprese a tutti gli appassionati di basket che li hanno seguiti. Partiamo dal derby italiano tra Trento e Milano che ha visto i ragazzi di Buscaglia, domare i temutissimi milanesi: dopo un primo tempo equilibrato, con i due quintetti che si sono ripetutamente alternati al comando, ecco, ad inizio ripresa, l'affondo di Pascolo e compagni che, sfruttando i vari blackout degli ospiti sono riusciti a passare la doppia cifra di vantaggio; negli ultimi dieci minuti di gioco, il quintetto di Repesa ha ripetutamente tentato di riagganciare i trentini, ma un Poeta stellare, ha usato tutta la sua esperienza per trascinare i suoi al definitivo 83-73 che regala ora un buon bottino in vista del ritorno. Molto simile il copione anche tra Bayern Monaco e Galatasaray, con i tedeschi che, pur faticando, riescono a tenere le redini dell'incontro per tutta la sua durata, grazie ad un primo tempo giocato punto a punto, ed un finale in crescendo fino al definitivo 99-89. Vittorie degli ospiti nelle altre due partite, con Herbalife e Strasburgo che ipotecano un posto per le semifinali. Gli spagnoli, impegnati in casa dello Stelmet, hanno sofferto per tutto il primo tempo le giocate di Bost e compagni, restando però sempre in scia; studiate le contromosse durante l'intervallo, i ragazzi di Garcia Reneses, sono rientrati in campo con una maggior determinazione che ha permesso loro di chiudere maggiormente in difesa e trovare più sbocchi per la coppia Omic-Salin in attacco, portandosi così prima al comando ed infine allungando sul +11 finale (82-93). Un copione molto simile è andato in scena anche a Novgorod dove il Nizhny, tenuto a galla da Baburin ed Antonov, ha duellato con i francesi per tutto il primo tempo; nella ripresa però, il ritmo costante di Collins e compagni, ha visto i padroni di casa crollare poco alla volta, perdendo terreno fino al definitivo 85-94.

FC Bayern Munich – Galatasaray Istanbul 99-89

(Thompson 20, Savanovic 19, Renfroe 17, Bryant 13, Taylor 10; Micov 22, Lasme 18, McCollum 15, Schilb 13)

 

Stelmet Zielona Gora – Herbalife Gran Canaria Las Palmas 82-93

(Bost 20, Gruszecki 13, Koszarek 12, Moldoveanu 10; Omic 20, Salin 16, Rabaseda 12, Aguilar 11)

 

Nizhny Novgorod – Strasbourg 85-94

(Baburin 20, Antonov 18, Khvostov 14, Ivlev 11; Collins 24, Duport 18, Leloup 16, Beaubois 11, Campbell 10)

 

Dolomiti Energia Trento – EA7 Emporio Armani Milano 83-73

(Poeta 20, Pascolo 19, Wright 13+10r, Lockett 12, Sutton 12; Kalnietis 16, Macvan 14, McLean 12).