LOADING

Type to search

“Saranno Famosi” #3: cosa succede tra i rookies?

Share

Rookie della settimana: Devin Armani Booker

Il rookie Devin Booker sta giocando minuti molto più rilevanti dopo l'infortunio di Eric Bledsoe e sta ripagando i minuti concessi da coach Jeff Hornacek, il quale sta affidando nel giocatore più giovane della classe draft 2015 sempre più le chiavi dell'attacco dei Phoenix Suns. Booker nella partita disputata contro gli Indiana Pacers ha realizzato il suo personale career-high e allo stesso tempo la sua presentazione rappresenta attualmente la partita con più punti realizzati tra i rookies con ben 32 punti, ma non è tutto, infatti è diventato il terzo giocatore più giovane a realizzare almeno 30 punti subito dopo Kevin Durant e Lebron James. Nella gara inoltre ha realizzato il record di franchigia per triple realizzate in una singola partita con 6. Nella settimana ha registrato per partita: 17,8 punti, 51% dal campo e 42% da oltre l'arco, tutto in 30 minuti di media.
Statistiche stagione: 8,7 punti, 1,1 assist e 1,8 rimbalzi.

[youtube=https://youtu.be/L4lYH30koNQ]

Il caso: Wille Trill Cauley-Stein

Lo specialista difensivo da Kentucky scelto alla sesta chiamata dai Kings ha subito un infortunio proprio quando sembrava che avesse preso ritmo e fiducia, il 3 dicembre il dito indice di Willie Cauley-Stein ha subito una forte slogatura, per questa problematica è stato fermo ai box fino al 2 gennaio dove è entrato nei minuti finali della partita contro Phoenix. In settimana ha realizzato la sua prima doppia-doppia (12 punti e 10 rimbalzi) giocando 29 minuti, massimo in carriera. In settimana: 6,3 punti, 6,7 rimbalzi, 2,3 stoppate e 56% al tiro ,in 19 minuti d'azione.

[youtube=https://youtu.be/1iWdOZeBxvE]

Il prospetto: Denzel Valentine

Età: 22   
Altezza: 196cm
Peso: 100kg
Ruolo: Pm/G
Previsione Draft: #18
Squadra: Michigan State Spartans
Statistiche Ncaa: 18,3 punti  7,5 rimbalzi  6,6 assist   2P% .450  3P% .417

Denzel Valentine non è l'unico in famiglia ad aver giocato in una squadra di basket collegiale, infatti il fratello Drew è stato giocatore nella Oakland University. Denzel Valentine vanta di un' ottima altezza e una solida struttura fisica per il ruolo giocato, che gli permette di essere molto versatile, basta osservare le statistiche per notare la sua multifunzionalità registrando ottime cifre nel settore assist e rimbalzi. Denzel è anche un ottimo tiratore con una buonissima forma di tiro, non sono per caso infatti le sue alte percentuali da oltre l'arco (41,7%). Il numero 45 degli Spartans d'altro canto non è sicuramente un atleta, pecca di elevazione e velocità che lo rendono un pericolo minore quando decide di attaccare il ferro, Valentine difatti è un grande tiratore ma è pessimo quando si parla di creare un tiro. Valentine rimane nella parte bassa del primo round a causa forse anche della sua età, le franchigie preferiscono molto spesso scommettere su giocatori più futuribili e giovani. 

[youtube=https://youtu.be/nnln1kLBNHw]